Sei qui:  / Articoli di Flavio Bacchetta
Flavio Bacchetta
  • Sud-America, giornalisti nel mirino

    L’’Annus Horribilis” 2015, iniziato con il massacro della redazione parigina di Charlie Hebdo, consolidato con la nuova decapitazione del giornalista giapponese freelance Kenji Goto per mano ISIS e l’uccisione del 110° reporter in Siria, sta confermando il suo trend...

     
  • Brasile, repressione di larghe vedute

    A Curitiba, gli agenti infieriscono anche con gas urticanti al peperoncino, e manganellate. Una sorta di caserma di Bolzaneto all'aperto. Decine di persone furono arrestate. Secondo la denuncia di Anistia Internacional, la filiale di Amnesty...

     
  • Socialismo in Ecuador, la verifica del I Maggio

    Se servivano ulteriori prove della spaccatura in atto nel Paese, il I^ Maggio non è stato avaro a riguardo; manifestazioni pro e contro il Presidente in carica Rafael Correa, hanno attraversato in lungo e largo l'Ecuador...

     
  • Naufragi, come ci vedono oltreoceano

    Dopo la strage di domenica scorsa, le roboanti dichiarazioni di Renzi sul blocco navale e la distruzione dei barconi degli “smugglers” (trafficanti di emigrati), oltre a cozzare con l’impossibilità di essere applicate in acque internazionali senza il consenso del governo libico...

     
  • Cesare Battisti, sul piano giuridico c’era poco da fare

    E’ di questi giorni la diatriba che vede di nuovo il caso Battisti nel mirino dei media, dopo la decisione di espellerlo dal Brasile. Una querelle iniziata nel 2007, dopo l’arresto del pluriricercato a Rio, che ha coinvolto prima Lula e poi Dilma Rousseff...

     
  • Squilli di rivolta in Giamaica

    Polizia violenta. Tumulti sulla strada che porta alla Mecca del turismo giamaicano, Negril, dopo la brutale uccisione di un ragazzo, l'ennesimo omicidio extra-giudiziario firmato dagli agenti.

     
  • Il mistero dei Desaparecidos in Ecuador

    Secondo la Fiscalìa (Procura) di Quito, sono 17.550 le denunce ufficiali che riguardano la scomparsa di cittadini ecuadoriani dal 2011 al 2013. Due anni terribili, che…

     
  • Salvador, la melanina del Brasile

    Non è un caso, che l’Arena Fonte Nova, a Salvador da Bahia(la Germania ha esordito qui, battendo 4-0 il Portogallo)si erga proprio davanti al laghetto…

     
  • Lotta a “el feminicidio” in Ecuador

    Negli anni 2012 e 2013, secondo i dati forniti dal Municipio di Quito, sono avvenuti in Ecuador quasi 150.000 episodi di abusi familiari e sessuali ai danni di donne e bambini. Il Paese ha circa 14 milioni di abitanti, censiti ufficialmente. Se si considera che le statistiche riguardano in particolare Quito, Guayaquil, e i centri principali della Sierra andina, e che molte zone del Paese, tra cui la costa di Esmeraldas...

     
  • Giamaica, la strage degli innocenti

    In Giamaica, dalla proclamazione dell’indipendenza, 6 agosto 1962, il conflitto armato tra le forze dell’ordine, opposte alle gang criminali, (la cui manovalanza è sovente sfruttata…

     
  • Salento, Oriente Italiano

    La difesa della tradizione, e dei settori più bistrattati della nostra economia, agricoltura e artigianato soprattutto, è l’arma più efficace per contrastare nel Mezzogiorno lo strapotere delle cosche, che sovente va a braccetto con la corruzione della politica. Anche se costa più fatica e arricchisce di meno i soliti noti.

     
  • Progresso di classe, modello Brasile

    Rio de Janeiro - Scrivo sul Brasile da circa un anno. Ho cominciato con Manaus, capitale dello Stato di Amazzonia, uno dei porti industriali più importanti del Sudamerica. Qui le attività si concentrano sul Rio Negro, il principale affluente del Rio delle Amazzoni, dove piattaforme galleggianti di rifornimento, e cantieri navali, si alternano a traghetti di pendolari e costose lance che portano in escursione i ricchi turisti di Rio e Sao Paulo

     
  • Maceio’, la città morta

    Nei dintorni di una delle più gettonate località balneari del Brasile, sopravvivono comunità di emarginati, cittadini scomodi per un Municipio che ha voltato lo sguardo…