Sei qui:  / Articoli / Informazione / Giornalisti minacciati, l’Antimafia a Napoli e Arzano

Giornalisti minacciati, l’Antimafia a Napoli e Arzano

 
Il caso Napoli è stato trattato dalla commissione parlamentare Antimafia, dove sono stati ascoltati sia i colleghi Mimmo Rubio e Giuseppe Bianco, minacciati ad Arzano, sia il giornalista di Sky Paolo Fratter, aggredito insieme all’operatore durante gli scontri che ci sono stati durante le proteste anti-Covid di venerdì scorso. All’incontro erano presenti il presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti, il segretario dell’Usigrai, Vittorio Di Trapani, e il segretario del Sindacato unitario giornalisti della Campania, Claudio Silvestri. Sono state illustrate le criticità sul territorio e, in particolare, gli attacchi sempre più frequenti alla stampa, come dimostrano i dati del Ministero dell’Interno. È stata accolta la proposta del presidente Giulietti di portare la Commissione sul territorio della Campania come segnale di vicinanza e per ascoltare direttamente i colleghi minacciati. Inoltre, l’Antimafia acquisirà il materiale relativo agli scontri e alle aggressioni ai cronisti per girarlo alle autorità competenti. Ringraziamo il presidente della commissione Walter Verini per la sensibilità dimostrata sull’argomento e per aver voluto questa audizione e i parlamentari di tutti gli schieramenti che in maniera unanime hanno accolto le richieste e sollecitato iniziative.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.