Una mail per salvare vite nel Mediterraneo, appello delle ong: chiediamo a Guardia costiera di soccorrere chi è in pericolo

0 0

Articolo 21 aderisce all’appello lanciato da una serie di organizzazioni non governative a inviare mail alla Guardia costiera italiana per chiedere che vada a salvare le vite in pericolo in mare in questi giorni. Sono infatti ripresi i viaggi della speranza per centinaia di migranti.

Questo il testo della mail da inviare:

A: guardiacostiera@guardiacostiera.it, uscm@palazzochigi.it

Data: 12 aprile 2020
Oggetto: soccorso barche in pericolo

Apprendiamo da “Allarm Phone” che da ieri mattina quattro imbarcazioni hanno lasciato la Libia cariche di migranti e sono state avvistate nel Mediterraneo Centrale dirette verso le coste europee, italiane e della Sicilia. Apprendiamo altresì dai network meteorologici che si avvicina dal Mare di Alboran un  sistema frontale che porterà forti venti da ESE sul Mediterraneo Centrale fino a burrasca per il lunedì di Pasqua. Vi chiedo di andare a salvare queste vite in pericolo.

Vi ricordiamo  che chi presidia il mare in armi ha il dovere di salvare vite umane in pericolo, vi ricordo che l’art. 40 c.p. ci impone di intervenire se siamo investiti di una posizione di garanzia.

Firma