Sei qui:  / News / Minacce a Federica Angeli, condanna in Appello per Papagni. Soddisfatta la Fnsi

Minacce a Federica Angeli, condanna in Appello per Papagni. Soddisfatta la Fnsi

 

La Federazione nazionale della Stampa italiana esprime soddisfazione per la conferma in Appello
della condanna a Paolo Riccardo Papagni, accusato di tentata violenza privata ai danni della
giornalista di Repubblica Federica Angeli per le frasi pronunciate nel tentativo di bloccare la
pubblicazione di una intervista, nel 2013, nell’ambito di una delle prime inchieste della Angeli sulle
infiltrazioni della criminalità organizzata a Ostia. I giudici hanno confermato anche il risarcimento
del danno nei confronti della parti civili, fra cui la Fnsi, in virtù degli scopi statutari del sindacato,
fra i quali quello di difendere la libertà di stampa e di informazione. “Ringraziamo gli avvocati Luca
Rampioni e Maurizio Calò, che hanno assistito il sindacato nel procedimento. Un grazie, infine, a
Federica Angeli, per la tenacia e la passione con cui continua a svolgere il suo dovere di giornalista
al servizio del diritto dei cittadini ad essere informati”, commentano in una nota Raffaele Lorusso
e Giuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della Fnsi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.