Sei qui:  / Culture / Teatro / Teatro Quirino. “Piccoli crimini coniugali”, radiografia di una coppia al limite per capire la nostra normalità

Teatro Quirino. “Piccoli crimini coniugali”, radiografia di una coppia al limite per capire la nostra normalità

 

Sul palcoscenico di un teatro Quirino completamente rinnovato, con poltroncine più comode, il sipario si allarga su una scenografia dai sapienti bianco e bluette che danno tono a una casa borghese e intellettuale, dove una coppia di persone mature, Gilles e Lisa (gli acclamati Michele Placido e Anna Bonaiuto) sono appena rientrati: lui, scrittore di gialli, sembra aver perso memoria e identità a causa di un incidente e Lisa, la moglie, tenta di ricostruire il suo passato grazie agli effetti personali dell’uomo, ai suoi mobili, ai ricordi.  Gilles ha in testa un grande cerotto ma all’inizio non è chiaro quale sia stata la causa della disgrazia. Con l’avanzare della rappresentazione, attraverso il dialogo tra i due, ricco di colpi di scena e battute ora amorose ora feroci, scopriamo le ragioni misteriose e sorprendenti della perdita della funzione mnemonica di lui …

Paure universali quali gelosia, sospetto, tradimento, bisogno di conferme, equivoci mai chiariti, competizione, divorano i coniugi dopo un matrimonio di qualche lustro: lei per la sotterranea sofferenza è scivolata nel vizio del bere; lui, apparentemente dominus della situazione, non si rivela tale. La stato di conflitto che si palesa tra i due fa pensare alle famose parole di Wilde “eppure ciascuno uccide ciò che ama” e la perdita del passato appare a un tratto “rimozione” voluta per non affrontare catartiche verità, uniche a poter garantire l’unione.

Fortunata commedia di Éric-Emmanuel Schmitt, autore francese naturalizzato belga classe 1960, tra le più rappresentate sui palcoscenici europei. Da questa sua piéce, nel 2017, è stato tratto anche un film con la regia di Alex Infascelli.  “Piccoli crimini coniugali” torna oggi a teatro affidata a bravi interpreti, occasione per analizzare un tema eterno: le dinamiche universali della coppia conflittuale ma ancora innamorata, quel collante amore-odio che fa della relazione una incerta battaglia.

Teatro Quirino di Roma

Fino al 13 ottobre

Goldenart Production presenta

MICHELE PLACIDO   ANNA BONAIUTO
PICCOLI CRIMINI CONIUGALI

di Éric-Emmanuel Schmitt

scene Gianluca Amodio
costumi Alessandro Lai
luci Pasquale Mari
musiche Mauro Di Maggio & Luna Vincenti
adattamento e regia MICHELE PLACIDO

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.