Sei qui:  / Articoli / In nome di Daphne, una giornata dedicata ai giornalisti che si battono in difesa dei diritti

In nome di Daphne, una giornata dedicata ai giornalisti che si battono in difesa dei diritti

 
Una Giornata dedicata ai giornalisti e alle giornaliste che, in Italia e altrove nel mondo, si battono in difesa dei diritti umani: denunciando gli orrori delle guerre, criticando le politiche governative, rivelando le relazioni pericolose tra criminalità e poteri economici e politici.
La proposta è emersa durante la conferenza stampa convocata alla Fnsi per continuare a chiedere alle autorità di Malta di individuare i mandanti dell’omicidio di Daphne Caruana Galizia, assassinata il 16 ottobre del 2017.
Si potrebbe fare allora, a partire dal prossimo 16 ottobre, proprio in nome di Daphne. Per portare avanti il suo lascito di grande giornalista, donna e madre e per continuare a chiedere verità e giustizia per lei – se nel 2020 ce ne sarà ancora bisogno – e per tutti i giornalisti minacciati, arrestati, assassinati nel mondo per aver dato del loro lavoro l’interpretazione più nobile: difendere i diritti umani.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.