Sei qui:  / Articoli / Informazione / Minacce e Vittime / Misteri italiani / Grave intimidazione alla redazione di “Estreme Conseguenze”

Grave intimidazione alla redazione di “Estreme Conseguenze”

 
Una busta con un proiettile. All’interno nessuna rivendicazione ma una minaccia chiara, ritenuta pericolosa dagli inquirenti. A riceverla la redazione di “Estreme Conseguenze”, quotidiano online che si occupa anche di misteri italiani. Tra le inchieste più recenti alcune rivelazioni che potrebbero portare alla riapertura del caso Pecorelli. Ma anche un lavoro approfondito sui punti ancora oscuri della strage alla Stazione di Bologna e inchieste sulle mafie e sui pentiti. “Che siete assassini lo sappiamo. Per questo scriviamo. Perché persone come voi vanno messe in galera“ denuncia nel suo editoriale William Beccaro, direttore di “Estreme Conseguenze”. “Un proiettile mandato ad un giornalista,  è un proiettile mandato a tutti i giornalisti. Per questo non ci fermeremo”. Vicinanza e amicizia alla redazione sono state espresse dagli organi sindacali lombardi e dalla FNSI.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE