Sei qui:  / Articoli / Informazione / Cdr e redazione Agi: indignati per articolo di Paolo Borrometi

Cdr e redazione Agi: indignati per articolo di Paolo Borrometi

 

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Cdr e della redazione dell’Agi in merito all’articolo del presidente di Articolo21 Paolo Borrometi su “mafie e silenzio giornalistico”

La redazione dell’Agi rivendica orgogliosamente la libertà professionale di cui gode, e ha sempre goduto, nello svolgere il proprio lavoro giornalistico, e di questo ringrazia l’Azienda e la Direzione. Mai sono state subite pressioni o limitazioni, né tantomeno censure preventive, sull’attività giornalistica che svolgiamo con assoluta onestà intellettuale ed etica professionale. Ed è per questo che le parole e le accuse del collega Borrometi ci indignano, innanzitutto come giornalisti e professionisti, ma anche singolarmente come persone, che ogni giorno si impegnano nello svolgere il proprio lavoro senza subire alcun condizionamento esterno o interno. Tanto più quando si affrontano temi come la lotta alla mafia. Ed è proprio per il rispetto che abbiamo verso i valori e i principi che guidano il nostro mestiere di giornalisti, che sentiamo di dover replicare, respingendole fermamente, a parole inaccettabili per toni e contenuti. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.