Sei qui:  / News / Bicincittà fa pedalare tutta l’Italia: tra domenica prossima e il 2 giugno, cento città su due ruote per l’ambiente

Bicincittà fa pedalare tutta l’Italia: tra domenica prossima e il 2 giugno, cento città su due ruote per l’ambiente

 

Roma, 10 maggio – La carovana festosa di Bicincittà è pronta ad invadere strade e piazze di tutta Italia: 100 città in bicicletta per chiedere aria pulita, rispetto per l’ambiente, sicurezza per chi utilizza le due ruote. La manifestazione sportiva organizzata dall’Uisp, che ogni anno coinvolge decine di migliaia di ciclisti in tutta Italia, coprirà una serie di fine settimana a partire da domenica 12 maggio sino a domenica 2 giugno, con una coda di iniziative che arriverà sino a settembre.

La giornata centrale sarà quella di domenica 12 maggio e si pedalerà a Ravenna, Aosta, Ancona, Asti, Grosseto, La Spezia, Alessandria, Livorno, Messina, Pisa, Reggio Calabria, Messina e in altre città. Anche a causa del maltempo, molte città hanno deciso di spostare lo svolgimento di Bicincittà, per permettere a più persone possibile di partecipare e godersi la giornata di festa. Infatti la manifestazione si terrà il 18 maggio a Firenze; il 19 maggio ad Empoli, Pescara,  e altre città; il 26 maggio a Caserta, Matera e altre città; il 2 giugno a Crotone, Rieti  e altre città.  Bicincittà è una manifestazione rivolta a bambini e famiglie, per coinvolgere le comunità in un’occasione di riscoperta degli spazi urbani e del verde delle nostre città, quindi il bel tempo è garanzia di successo, mentre la pioggia renderebbe difficile il buono svolgimento della pedalata Uisp.

“Bicincittà è una manifestazione nazionale che richiama la passione e l’impegno della Uisp per città più vivibili, a misura di cittadino, per una migliore qualità della vita di tutte e di tutti – dice Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp – Nel nostro paese la vendita di biciclette negli ultimi anni ha superato quella delle automobili, un buon segno. Con Bicincittà migliaia di due ruote che invaderanno le città e le periferie urbane, con spirito lento, dolce e solidale. Per mandare un messaggio all’Europa e dire che abbiamo bisogno di recuperare l’identità ed i valori fondanti della costruzione europea, un percorso di emancipazione umana, di promozione sociale, che riduce la forbice delle disuguaglianze e sostenibile”.

Ma che cos’è Bicincittà? Una festa a pedali aperta a tutti, non una gara ma un modo per stare insieme attraverso la bici; percorsi urbani o parchi, distanze variabili su itinerari semplici ed adatti a tutti; ritrovi fissati solitamente nel centro storico delle città, dove si parte tutti insieme a velocità controllata, in molti casi si toccano luoghi simbolici, artistici, storici. Poi si fa festa, ristori ed esibizioni di vario genere ad allietare la giornata dove i valori di Bicincittà si incrociano con urgenze e tematiche sociali individuate territorialmente.

Bicincittà ha già debuttato: infatti, si è cominciato a pedalare in Toscana, a Fucecchio (Fi) il 28 aprile e a Castiglione della Pescaia (Gr) il 1 maggio; domenica 5 maggio a Chiusi-Querce al Pino (Si), Pontasserchio di San Giuliano Terme (Pi), San Vito Dei Normanni (Br). Sabato 11 toccherà a Bibbiena, in provincia di Arezzo.

Bicincittà è anche solidarietà: ogni anno la manifestazione è legata ad uno o più progetti di solidarietà in Italia o all’estero, cui vengono destinati i proventi delle quote di iscrizione. Nel 2019 i comitati aderenti potranno scegliere di destinare la raccolta fondi ad un’iniziativa locale oppure aderire alla raccolta fondi nazionale rivolta alla Fondazione Kanafani che aiuta i bambini rifugiati in Libano. GUARDA IL VIDEO

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.