Sei qui:  / Articoli / Culture / “I ragazzi di Mogadiscio” – di Paolo Radi

“I ragazzi di Mogadiscio” – di Paolo Radi

 

Alcuni alunni di un Istituto superiore visto che saranno interrogati a breve sulla Missione Ibis in Somalia, decidono di ripassare insieme, utilizzando la video camera. Non si accorgono della presenza di tre giovani che sono nell’aula. Durante questo lavoro di ripasso vengono spiegate le fasi principali e il perché di questa missione, particolare rilievo verrà dato alla battaglia del pastificio pasta del 2 luglio 1993. Scorrono ogni tanto nel documentario immagini di Mogadiscio e di Balad che i veterani hanno concesso agli alunni.  Solo alla fine del documentario lo spettatore viene a conoscenza della identità di questi tre giovani vestiti di bianco, si tratta dei soldati morti durante il conflitto: Andrea Millevoi, Stefano Paolicchi, Pasquale Baccaro. Sono loro a chiudere l’opera filmica affermando che quand’erano in Somalia le aspettative. erano tante, ad esempio fare una famiglia. Nonostante la loro amarezza, affermano che chiunque li ricorderà anche se fosse solo per qualche secondo, li riporterà in vita.
Nei titoli di coda scorrono le immagini inedite che i veterani hanno concesso alla produzione.

Note all’opera filmica.

All’inizio dell’anno scolastico 2013 decisi di approfondire con la mia classe II E un argomento che generalmente nei libri di storia non viene menzionato: la missione Ibis in Somalia (1992-1995)    Pensai con i miei discenti di girare un documentario, tale lavoro avrebbe dovuto essere chiaro, coinvolgente e sintetico. A fine maggio dopo aver effettuato le riprese, e prima di passare al montaggio, abbiamo deciso che il titolo più idoneo fosse: I ragazzi di Mogadiscio. Nel documentario ci sono delle testimonianze importanti, una fra tutte quella del Ten. Col. Gianfranco Paglia. Inoltre tra gli extra del DVD abbiamo un’ampia galleria di foto che testimoniano lo sforzo che è stato fatto dai nostri soldati per aiutare la popolazione somala.
Un ringraziamento per la collaborazione va al Generale Bruno Loi, al Generale Carmine Fiore e ai tantissimi veterani che oltre a fornirmi del materiale fotografico, mi hanno spiegato alcuni aspetti della missione della battaglia di Mogadiscio che quei pochi libri non riportano.
Particolare attenzione è stata dedicata alla Battaglia del Pastificio, chiamata anche Checkpoint Pasta.

Il 2 luglio 1993, durante l’operazione Canguro 11 decisa dal Comando ITALFOR, forze italiane divise in due colonne meccanizzate effettuarono un rastrellamento alla ricerca di armi nel distretto di Haliwaa, quartiere a nord di Mogadiscio, verso vari obiettivi vicini all’ex pastificio distrutto, vicino al quale era stato costituito un posto di blocco denominato appunto Pasta.

Alla fine della giornata tre furono i morti e 22 i feriti.

Andrea Millevoi Sottotenente del reggimento Lancieri di Montebello, Stefano Paolicchi, Sergente Maggiore del 9° R. d’assalto paracadutisti Col Moschin, e Pasquale Baccaro, Caporale di leva al 186° Reggimento paracadutisti “Folgore”.

Ed è al sacrificio di questi tre soldati è dedicato la nostra opera filmica.

In questa sede mi sembra d’obbligo ricordare l’eccidio il 5 giugno 1993 di venti caschi blu pakistani, i quali vennero uccisi in uno scontro a fuoco con le forze del generale Aidid, attestate nella posizione di Radio Mogadiscio. il contingente italiano dovette inviare una task force per favorire l’allontanamento di due unità pakistane in difficoltà. Al comparire dei mezzi i somali si ritirarono e riuscirono a portare in salvo 80 soldati pakistani e 10 marines american,

 

Filmografia

Paolo Radi nasce a Fano, si diploma all’Istituto d’Arte “A. Apolloni” di Fano e successivamente si Laurea in Lettere con una tesi dedicata il cinema dei telefoni bianchi e al neorealismo. Dal 2007 insegna letteratura e storia all’Istituto Tecnico Commerciale “Donato Bramante” di Pesaro.

CORTOMETRAGGI

2009

THE TEMPLE con gli alunni dell’ITC “Donato Bramante “ di Pesaro/Il corto è stato premiato nel concorso indetto dall’Associazione culturale OSA di Siena- Penne Sconosciute Video sconosciuti

2010

THE FIVE DRAGONS con gli alunni dell’ITC “Donato Bramante “ di Pesaro,  e con il giovane attore romano Alessandro Astrologo. Interni girati presso la Scuola Ufficiali Carabinieri e il Comando Legione Lazio di Roma. Grazie a questo corto sono stato ricevuto il 9 maggio del 2011 al Quirinale in occasione della Giornata della Memoria per le vittime del terrorismo  e dello stragismo. L’opera è risultata finalista al Rocco Longobarda Film Festival

2011

THE SOFTWARE con gli alunni dell’ITC “Donato Bramante “ di Pesaro/Nel corto per la prima volta recitano dei veri poliziotti.

2013

POLLICE VERDE con Matteo Radomile, Gloria Miglietta, Daniele Mengacci, Giorgio Carta  Marina D’Annibale e Giuseppe Ferone Salvatore Isgro’ e Francesca Bigotti. Il corto ha ricevuto la I Menzione Speciale nella rassegna annuale del Festival del cortometraggio e mediometraggio di Padova.

 

DOCUMENTARI

2012

LE ALI DI UN SOLDATO con  Bruno Loi, Emilio Ratti e Rocco Catalano.

2014

IL DESERTO DELLA MEMORIA – Storia di un ragazzo della folgore -. Attilio Rognoli racconta la sua esperienza di combattente prima e di prigioniero dopo nella Battaglia di El Alamein.

2014

I RAGAZZI DI MOGADISCIO con gli alunni dell’ITC “Donato Bramante di Pesaro e la gentile collaborazione di Gianfranco Paglia e di tanti veterani della Missione Ibis.

2015

LAGUNARI: UNA GIORNATA CON I LAGUNARI DELLA SERENISSIMA con gli appartenenti del Reggimento Lagunari.

2016

UNA CLASSE, DUE FACCE; il corto ha come tematica in bullismo, raccontato con delle contaminazioni del genere fantastico. E’ stato selezionato per partecipare al Festival Sottodiciotto e Campus di Torino 2018

UN FILM DI PAOLO RADI

Con

GIANFRANCO PAGLIA

DANIEL BALLERONI

DENISE BARUFFI

TOMMASO CANGIOTTI

ANDREA CECCHINI

MARTINA COSTANZI

MARCO FEDERICI

FEDERICO FILIPPINI

ARIS FRANCESCONI

GIACOMO FULIGNO

FILIPPO FURIASSI

LAURA GIUNTA

GIACOMO GNACCARINI

KARINA KARAS

DANILO NAPOLITANO

GIACOMO PACINI

SADEQ YOUNESS

SOFIA SEVERINI

MARCO TAMBURINELLI

ANNA TATALI

TOMASSO TEBALDI

ANTONIO TEDESCO

ANDREA ZAFFINI

Regia       PAOLO RADI
Soggetto   PAOLO RADI

ispirato dal libro del Generale Bruno Loi: Peace Keeping – Pace o   Guerra Vallecchi 2004 e da alcuni scritti con il relativo materiale fotografico del Generale Carmine Fiore

sceneggiatura    PAOLO RADI

direttore della fotografia      FABRIZIO COLONESI

operatore di macchina        FABRIZIO COLONESI

ideazione delle scenografie e costumi   LORENZO RIVOLI

supervisore delle musiche    FABRIZIO COLONESI

musiche    AA. VV.

acconciature e trucco    ANNA MARIA ROSSI

montaggio        FABRIZIO COLONESI

prodotto e diretto    PAOLO RADI

La produzione ringrazia il Dirigente scolastico Ing. Paolo Barchiesi

nazionalità        italiana

anno di produzione     2014

location   PESARO E ROMA

durata film   28’

 

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE