Sei qui:  / Blog / TELEX. COMMISSARIA D.U., DEMOCRAZIA E LIBERTÀ STAMPA MARCIANO INSIEME

TELEX. COMMISSARIA D.U., DEMOCRAZIA E LIBERTÀ STAMPA MARCIANO INSIEME

 

È più difficile estirpare le violazioni diritti umani se non c’è lavoro sicuro per per i giornalisti, dice a Ossigeno Dunja Mijatovic

Dunja Mijatovic, Commissario per i Diritti Umani del Consiglio d’Europa, ha inviato questo messaggio a “Ossigeno per l’Informazione” in occasione del Concerto che l’Osservatorio italiano sui giornalisti minacciati e le notizie oscurate con la violenza ha dedicato alla libertà di stampa. Il concerto a ingresso libero si svolge a Roma, alla Casa del Jazz, il 21 giugno 2018, nel quadro della Festa Europea della Musica.

La democrazia e la libera stampa camminano mano nella mano. Se i giornalisti non possono lavorare liberamente e in sicurezza diventa ancora più difficile estirpare le violazioni dei diritti umani, la corruzione e l’abuso di potere. Il pubblico riceve meno informazioni di quelle di cui ha bisogno per prendere parte in maniera attiva al processo decisionale. E le forze antidemocratiche fomentano la lotta. Imbavagliare la legislazione, gli attacchi fisici e la concentrazione della proprietà dei media sono tutte gravi minacce che le autorità statali hanno il dovere di risolvere. Allo stesso tempo, la stampa deve fronteggiare attacchi che provengono dal suo interno, come pratiche contrarie alla deontologia, un giornalismo poco responsabile e remunerazioni ingiuste. Risolvere queste problemi renderà la stampa più forte e fornirà al pubblico uno strumento critiche da utilizzare e per rivelare la propaganda e la disinformazione.

Da ossigenoinformazione

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE