Sei qui:  / Articoli / Sciopero della fame per Amal Fathy, anche il mondo della scuola aderisce all’appello della mamma di Giulio Regeni e si mobilita

Sciopero della fame per Amal Fathy, anche il mondo della scuola aderisce all’appello della mamma di Giulio Regeni e si mobilita

 

Il mondo della Scuola ha sempre mostrato forte vicinanza alla Famiglia Regeni sostenendo fattivamente la campagna per la ricerca di verità per Giulio.

Da 27 mesi innumerevoli sono state le Scuole che da nord a sud hanno affisso lo striscione giallo di Amnesty Italia, dedicato aule, lezioni, ricerche a Giulio.

Così come gli studenti universitari, i dottorandi, anche gli alunni degli istituti di ogni ordine e grado hanno preso Giulio come modello, come emblema del mondo del sapere, della ricerca.

A Giulio vengono intitolate borse di studio, dedicate tesi di laurea di continuo, libri ed è un segnale bellissimo. È il mondo di Giulio che continua a sostenerlo e ricordarlo e continua a chiedere verità e giustizia.

Oggi è arrivata un’altra significativa adesione: il Collegio dei Docenti del Liceo Ginnasio Statale Dante Alighieri di Roma ha messo a verbale la mozione di solidarietà a Paola Deffendi Regeni e all’Avv. Alessandra Ballerini in sciopero della fame per protestare contro il pretestuoso arresto di Amal Fathy, moglie del loro legale egiziano.

Un grazie alla Prof. Patrizia Caronna, promotrice della mozione, alla dirigente scolastica Prof. Maria Urso e ai docenti Maria Luisa Sini Carini, Giulietta Ottaviano, Marzia Procopio, Enrico Ferraro e Nicoletta Ferraiolo che hanno annunciato la partecipazione alla staffetta del digiuno.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE