Sei qui:  / Blog / REGGIO CALABRIA. VIDEOREPORTER AGGREDITO DAVANTI ALLA QUESTURA

REGGIO CALABRIA. VIDEOREPORTER AGGREDITO DAVANTI ALLA QUESTURA

 

Mario Idone (Med Media News) stava filmando l’uscita di tre persone arrestate con l’accusa di omicidio. Aggredito da due uomini. Danneggiata la telecamera

Il giornalista Mario Idone, videoreporter di Med Media News, agenzia che opera a Reggio Calabria e realizza servizi per emittenti locali e nazionali, è stato aggredito il 16 marzo 2018 davanti all’ingresso della Questura di Reggio, dove sostava per filmare l’uscita di tre persone arrestate nell’operazione che ha preso il nome di Malanova, per l’omicidio di una donna (leggi).

Idone è stato aggredito da due uomini, presumibilmente familiari degli arrestati. Nel tentativo di strappargli la telecamera dalle mani, l’hanno danneggiata. I due facevano parte di un gruppo di persone che poco prima aveva inveito e tirato calci e pugni anche contro gli agenti di polizia. Le forze dell’ordine hanno identificato alcune persone che hanno scatenato la rissa. Dopo l’aggressione, Idone ha formalizzato la denuncia in Questura.

“Non bisogna demordere mai, – ha detto il giornalista a Ossigeno – è importante non sottovalutare questi episodi né nasconderli, per non creare precedenti pericolosi”. Idone ha ricevuto solidarietà dal Sindacato Giornalisti della Calabria, dal Prefetto di Reggio Calabria e dal Questore (leggi).

RDM

Da ossigenoinformazione

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE