Sei qui:  / Articoli / Esteri / Informazione / India, quando i giornalisti vengono condannati dai parlamentari

India, quando i giornalisti vengono condannati dai parlamentari

 

Una quanto meno strana legislazione in vigore in India consente ai parlamenti locali di imporre sanzioni nei confronti di chi viola il “privilegio” dei deputati attraveso azioni che interferiscono nel loro lavoro.
Così il 22 giugno il presidente del parlamento dello stato di Karnakata, nel sud-ovest del paese, ha condannato i giornalisti Ravi Belagere e Anil Raju a un anno di carcere e a una multa di 10.000 rupie.
I due giornalisti erano stati accusati di aver scritto articoli diffamatori nei confronti dello stesso presidente e di altri parlamentari.
In un mondo normale, i giornalisti dovrebbero avere la libertà di pubblicare critiche e gli esponenti delle istituzioni dovrebbero tollerarle. E, in ogni caso, dei casi controversi dovrebbe occuparsene un giudice.
Un parlamentare che condanna un giornalista che lo ha diffamato è leggermente al centro di un conflitto d’interessi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE