Sei qui:  / News / “La ballata del Sindaco Pescatore” in memoria di Angelo Vassallo partecipa alla 7a edizione del “Premio Musica contro le mafie”  

“La ballata del Sindaco Pescatore” in memoria di Angelo Vassallo partecipa alla 7a edizione del “Premio Musica contro le mafie”  

 

La canzone di Vittorio Merlo, cantastorie-bibliotecario italiano in Lussemburgo , è una ballata scritta e composta in memoria di Angelo Vassallo, il Sindaco Pescatore ucciso il 5 settembre 2010, probabilmente dalla camorra. Presentata a inizio anno e trasmessa da molte   emittenti italiane e straniere, nonché in tutte le piattaforme digitali e di streaming, partecipa ora alla 7a edizione del “Premio Musica contro le mafie” e si può votare su FB fino al 26 novembre alle ore 12:

https://premium.easypromosapp.com/voteme/309604/623979900

La Ballata del Sindaco Pescatore è una canzone che vuole ricordare una figura esemplare della  « bella politica », eletto tre volte di seguito sindaco del suo paese, Angelo Vassallo era un uomo semplice che amava la sua terra, il suo porto e il suo mare. Angelo Vassallo, sindaco di Pollica, nel Cilento, è stato assassinato probabilmente dalla Camorra con sette colpi di pistola per strada mentre tornava a casa con la sua auto il 5 settembre 2010.

In un articolo pubblicato su Le Monde, pochi giorni dopo la sua morte e intitolato Angelo Vassallo, un profeta assassinato * Alain Faure,  direttore del  Centro di ricerca presso l’Istituto di studi politici di Grenoble, lo ha ricordato come qualcuno che aveva una lungimiranza visionaria e un coraggio eccezionale, il suo messaggio nasceva dall’idea rivoluzionaria che il suo ruolo di sindaco consisteva prima di tutto nel lottare senza tregua contro tutti i privilegi e gli ordini stabiliti. A vent’anni guidava la rivolta dei piccoli pescatori della sua città, a trenta faceva rivivere il porto turistico, a quaranta rilanciava il settore delle olive nel Cilento, e a cinquanta inventava l’ecologia integrata in Campania e  promuoveva idee geniali  su scala europea arrivando fino in Cina per conciliare l’urbanizzazione, la tutela ambientale e lo sviluppo locale. Alain Faure finiva il suo articolo concludendo che “Abbattendo  Angelo Vassallo, i cani rabbiosi della mafia hanno difeso non solo i piccoli o grandi interessi economici legati alla droga criminale e costruzione di edifici. Hanno anche ucciso un profeta.”

La canzone di Vittorio è accompagnata da un videoclip realizzato da lui stesso raccogliendo alcune immagini di Angelo e del suo territorio, con il libro che l’ha ispirato nel comporre il brano, scritto dal fratello Dario Vassallo, fondatore della Fondazione  « Angelo Vassallo – Sindaco Pescatore », che vuole continuare la lotta del Sindaco Pescatore per la legalità e il rispetto del territorio.

Link al Video:

http://www.vevo.com/watch/GBLFP1598821
https://www.youtube.com/watch?v=R4P-QTxwfG0

Il ricavato proveniente dalle vendite del CD e dai download sarà versato alla “Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore “.  

Il CD su iTunes:

https://itunes.apple.com/lu/album/la-ballata-del-sindaco-pescatore/id1054390908?app=itunes&ign-mpt=uo%3D4

* Qui di seguito il link all’articolo pubblicato da Le Monde :

http://www.lemonde.fr/idees/article/2010/09/17/angelo-vassallo-un-prophete-assassine_1412673_3232.html#QVQsXjM8IBzLB2kD.99

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE