Sei qui:  / Opinioni / Involuzione industriale per coppole e copule

Involuzione industriale per coppole e copule

 

“Con il termine “Industria 4.0” (I4.0) si vuole indicare la quarta rivoluzione industriale che ha l’obiettivo di portare a una produzione quasi integralmente basata su un utilizzo di macchine intelligenti, interconnesse e collegate ad internet” Copiato pari-pari dal sito del Governo Italiano. Questa  la brochure d’italica presentazione.

Nel XXI secolo, alba della quarta rivoluzione,  il nostro Paese dunque propaganda: “L’Italia offre un livello di salari competitivo (che cresce meno rispetto al resto dell’UE) e una forza lavoro altamente qualificata“. E siccome che da lo Renzi a Lo renzin il passo è breve ecco che il fertility day acquisisce dunque un suo senso logico: crescete e moltiplicatevi. Che centinaia di migliaia di italiani altamente qualificati e per di più fertilissimi emigrano da questo G Paese verso gli altri G, pronti e idonei ad acchiappare l’ottimo fuggente (perché attimo e ottimo fuggono da noi), a ‘sta I4.0 italica frega niente.

Dai mattatoi umani della prima rivoluzione passando per il quarto stato della seconda riuscimmo con la terza a consolidare la classe operaia che mai andò in paradiso, ma si vide restituire dignità umana in terra. Ma poi il consumismo fotté ben più del comunismo e quella brochure dimostra quanto l’Italia l’ha subito…

Vantarsi di sfruttare umani sottopagandoli non è rivoluzione, ma involuzione, ovvero regressione a stadi precedenti fino a raggiungere atrofizzazione.

E’ in questo modo che noi ci presentiamo al prossimo G7 ospite a casa nostra.

Giusto una domanda: stante il fatto che la nostra forza lavoro altamente qualificata  (l’altra è perlopiù appannaggio di  correnti mafiose) già appartiene -e così stando le cose sempre più apparterrà– ai restanti 6, s’ha intenzione di mostrare loro quanto ci diamo da fare a copulare per produrne ancora e dunque fornirgliela il più presto possibile?

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE