Sei qui:  / Articoli / Informazione / Media / Anche i giornalisti campani si mobilitano per l’editoria

Anche i giornalisti campani si mobilitano per l’editoria

 

Anche la Campania si mobiliterà con la Federazione nazionale della stampa italiana lunedì prossimo, alla vigilia della discussione in Senato del Ddl di riforma dell’editoria. A Napoli si svolgerà un incontro, organizzato dal Sindacato unitario dei giornalisti della Campania (SUGC), nella sala ‘Santo Della Volpe”. All’appuntamento, in programma alle 12.00, il sindacato regionale, oltre ai giornalisti, ha invitato tutti i senatori eletti nei collegi campani. Sarà l’occasione per parlare, in un momento cruciale per i settori dell’informazione e dell’editoria, di una  proposta di legge che offre la possibilità di segnare passi importanti per il cambiamento di un settore che attende da tempo interventi normativi e che deve affrontare molteplici criticità. Completare l’iter del Ddl servirà a gettare le basi per introdurre novità in un sistema che ha bisogno di punti fermi adeguati ad affrontare una realtà in rapida evoluzione. E, anche in questo caso, la variabile tempo non è secondaria. Per questo l’auspicio è che si giunga prima della pausa estiva al via libera del Parlamento. Il testo che arriva in Senato presenta diversi elementi di interesse, ma restano da affrontare temi e norme importanti, come le  concentrazioni nel sistema dell’editoria o provvedimenti a tutela di giornalisti, molto spesso freelance sottopagati, minacciati, aggrediti,  bersaglio frequente di querele temerarie. Questioni di cui in Campania, come in altre regioni, si ha esperienza quasi quotidiana e che saranno nuovamente sottoposte all’attenzione di politici e istituzioni, in attesa di risposte.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE