Sei qui:  / Blog / Troppi rifiuti a Napoli, dice Giletti in tv, e il sindaco lo querela

Troppi rifiuti a Napoli, dice Giletti in tv, e il sindaco lo querela

 

La giunta ha deliberato la richiesta di un risarcimento milionario. Querelato da un altro amministratore Filippo Facci per un articolo pubblicato su Libero

L’amministrazione comunale di Napoli, guidata dal sindaco Luigi de Magistris, ha dato mandato ai legali di presentare querela e “di chiedere un risarcimento danni milionario da destinare al miglioramento dell’igiene urbana cittadina” contro il giornalista Massimo Giletti, presentatore de L’Arena, programma domenicale di Rai1. Nella puntata andata in onda il 1° novembre 2015 Giletti, parlando con Antonio Crocetta, consigliere comunale del capoluogo campano presente in studio, aveva definito Napoli  una città abbandonata e piena di rifiuti. La decisione di querelare il giornalista è stata deliberata dalla giunta partenopea il 3 novembre. Ne ha dato notizia un comunicato ufficiale del Comune. Angelo Pisani, presidente della VIII Municipalità, ha invece annunciato su Facebook una querela per il giornalista Filippo Facci, che si era intromesso nella querelle con un articolo pubblicato su Libero, dal titolo “Vedi Napoli e poi puzza“.

I FATTI – Durante la puntata, Giletti si difende dall’accusa da parte del consigliere di non voler affrontare i veri problemi della città campana e di ridurre “sempre Napoli a problemi minimalisti” e lo attacca: “Iniziate a far andare avanti la vostra città, fatela mettere a posto perché è indecorosa in alcuni punti, abbandonata. Se lei esce dalla stazione centrale trova solo immondizia in tutti i vicoli. I cittadini onesti di Napoli stanno ancora aspettando che qualcosa si pulisca”.

Stessa sorte per Filippo Facci entrato nella querelle tra Massimo Giletti e il comune di Napoli con un corsivo provocatorio dal titolo Vedi Napoli e poi puzza, pubblicato su Libero. Nel corsivo si legge: “Volevate il minimalismo? Eccolo: Napoli fa schifo, in tutta Europa non esiste una città del genere, lo pensiamo anche noi, e quello della spazzatura è un problema storico-culturale che nel tardo 2015 salta ancora agli occhi. E al naso”. Le parole di Facci non sono andate giù ad Angelo Pisani, presidente della VIII Municipalità che, dopo avere difeso Giletti definendo un boomerang la decisione della giunta napoletana di querelarlo, su Facebook, riferendosi a Facci, ha scritto “Questo invece lo querelo io e a buon ragione”.

DB

Da ossigenoinformazione

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE