Sei qui:  / Articoli / Informazione / Interni / “Il 31 maggio votiamo candidati per bene”. Intervista a Rosaria Capacchione

“Il 31 maggio votiamo candidati per bene”. Intervista a Rosaria Capacchione

 

Rosaria Capacchione è una giornalista. A causa del suo lavoro di cronista di giudiziaria e per la sua attività contro la camorra, è stata negli anni più volte minacciata di morte e per questo è costretta a vivere sotto scorta. Eletta nelle liste del Partito Democratico è Senatrice della Repubblica. E’ relatrice in commissione giustizia del ddl anticorruzione. La nostra intervista inizia da qui.

Il ministro Orlando ha annunciato che è intenzione del governo approvare il ddl anticorruzione prima delle elezioni amministrative del 31 maggio. E’ la volta buona ?
Credo proprio di si. Area popolare, vuole ridurre i tempi della prescrizione e chiede modifiche al testo in discussione al Senato. In commissione Giustizia alla Camera il testo anticorruzione passa senza modifiche e dovrebbero essere ritirati gli emendamenti. Ma nelle more tra questo passaggio e l’Aula, si concorderanno modifiche al testo sulla prescrizione. Confesso con molta onestà di essere favorevole alle modifiche sui tempi che nel combinato disposto delle norme su corruzione e prescrizione possono arrivare fino a 21 anni e 9 mesi. Siccome è in discussione la riforma del processo penale è giusto che la parte processualistica venga inquadrata e bilanciata in quel contesto là.

Il Movimento 5 Stelle alla fine ha votato contro il provvedimento considerato troppo svilito rispetto al testo originale.. Tra le richieste il Daspo per i corrotti..
Esiste già l’interdizione perpetua dai pubblici uffici.. La demagogia allo stato puro a me non piace.

Di Daspo per i corrotti aveva parlato anche Renzi
un conto è usare gli slogan…. in pratica esiste il codice penale … insisto. Questo atteggiamento forcaiolo non mi piace.

Veniamo alle elezioni in Campania…Che effetto ti ha fatto trovare nelle liste collegate a Vincenzo De Luca nomi di persone delle quali avevi scritto da giornalista: i cosiddetti impresentabili…
Pessimo effetto… L’allarme era scattato a metà aprile. In una intervista al Corriere del Mezzogiorno avevo già denunciato il pericolo di infiltrazioni .. giravano i nomi di personaggi equivoci che sarebbero stati candidati nelle liste di appoggio alcuni dei quali miei “clienti”. Gente coinvolta in processi , altri di cui tu leggi dichiarazioni oggi con verbali depositati nei procedimenti .. non serve essere destinatari di qualche informazione particolarmente riservata . E’ sufficiente mettere insieme certi nomi ed esce fuori quello che c’è. I processi si fanno in tribunale.. La politica non fa processi ma deve essere più severa perché deve far valere il principio di precauzione e di tutela della collettività

Ex cosentiniani, avversari di sindaci anticlan, ex azzurri rivali dei sindaci Pd, un segretario del fronte nazionale, un ex fascista e inquisiti e molti parenti di inquisiti.. Matteo Renzi ha detto che “alcuni candidati sono imbarazzanti, ma che il è Pd pulito” 
Meno male.. era ora . Tutto lo sforzo fatto dal Partito Democratico per non candidare persone non limpidissime anche se non erano incompatibili nè ai sensi della Severino nè ai sensi del codice etico…. e poi ti ritrovi in lista persone davvero impresentabili nelle liste collegate? Proprio no. C’è un ulteriore aggravante. I circoli territoriali avevano mandato lettere ai vertici del Pd per dire non candidate questi soggetti.

Anche Vincenzo De Luca ha detto di non votare gli impresentabili
Facesse pure i nomi però di chi non dobbiamo votare: così ci capiamo pure su cosa intendiamo per impresentabili

Queste dichiarazioni possono bastare in una situazione così inquinata?
..Sono problemi di De Luca alla fine. Lui non ha sentito neppure il bisogno di raccordarsi con la segreteria provinciale e gli organismi dirigenti territoriali.. Ha fatto tutto da solo rivolgendosi, probabilmente, agli amici suoi.

Per par condicio parliamo anche della Lista Caldoro… se la Regione Campania fosse un Comune sarebbe stata già da tempo sciolta per infiltrazioni mafiose, come ha detto di recente anche Raffaele Cantone.
Proprio per ciò che pensavo di quelle liste ho scelto da che parte stare politicamente. Anche se oggi dico che è una bella gara. La Campania è una regione non ancora risanata sotto il profilo politico. Penso onestamente che questa era una occasione senza precedenti per toglierci di torno questa gente una volta per tutte. Approfittando del vento favorevole al Pd e a Matteo Renzi, c’era l’occasione per fare una operazione di rinnovamento radicale. Per questo me la prendo di più con il Partito Democratico. Si è persa un’occasione

Anche nei rapporti con il territorio tutto rischia di complicarsi.
Certo! Quando trovi in posizioni di forza personaggi che hai combattuto fino a ieri come fai a spiegarlo? Io continuo a stare con il sindaco di Casale, Renato Natale , con l’assessore di Mondragone che sta sotto scorta.. Lo facevo prima al giornale e continuo a farlo adesso. Noi siamo la voce di queste persone.

C’è un altro aspetto che inquina questa campagna elettorale. Martedì gli omicidi di Antonio Procida e Angelo Rinaldi avvenuto a Fratte, nel salernitano. Sembra che la camorra abbia messo le mani sul sistema delle affissioni.
Non è una cosa nuova.. Quando feci la campagna elettorale per le europee non mi fecero affiggere i manifesti nella mia città… Andavo io personalmente a fare le affissioni e dopo un minuto i manifesti sparivano . Il controllo era ed è serratissimo. Nessuno si è mai sognato di combattere questa violenza. Ovviamente con la situazione di oggi, con tutti i partiti coinvolti in questa gestione allegra della campagna elettorale, chi delinque ha piu spazio.

La mutazione genetica della sinistra in Campania potrebbe avere come effetto una ulteriore riduzione della partecipazione al voto… Certamente. Il fenomeno riguarderà di più il voto di opinione , l’elettorato meno politicizzato. Poi ci sarà la media borghesia , gli insegnanti che hanno il dente avvelenato per la riforma della scuola che non li soddisfa. Rischia di prendere il sopravvento il qualunquismo del tanto sono tutti uguali..

Cosa consigli di votare ai tuoi concittadini?
Io consiglio di votare candidati per bene.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE