Sei qui:  / Appuntamenti & Eventi / Articoli / Informazione / “Freelance Informazione e Precarietà”. Dai giornalisti freelance al mondo del lavoro precario

“Freelance Informazione e Precarietà”. Dai giornalisti freelance al mondo del lavoro precario

 

“Freelance Informazione e Precarietà” è un nuovo gruppo Facebook, che si offre come punto d’incontro, riflessione e proposte in Rete sui diritti del lavoro, la libertà e la qualità dell’informazione. Promosso da alcune/i componenti della Commissione nazionale lavoro autonomo della Fnsi, intende informare, dibattere ed raccogliere proposte sul lavoro autonomo e precario, sia nel giornalismo che in altri settori professionali.

Il gruppo, promosso da giornalisti, ma trasversale alle appartenenze e alle professioni, punta a sviluppare una rete di riflessioni e collaborazioni sui problemi del lavoro autonomo e della precarietà, che sempre più caratterizzano il mercato del lavoro. Più in particolare punta a “favorire un confronto e un coordinamento con istituzioni, associazioni e forze sociali che, in Italia e in Europa, si adoperano per il miglioramento delle condizioni contrattuali, legislative e di welfare a tutela di precari e lavoratori autonomi, anche di altre categorie professionali intellettuali”, così come deliberato nel 2011 dal XXVI Congresso della Fnsi, sindacato unitario dei giornalisti italiani.

Al gruppo Facebook possono partecipare tutti gli interessati (singoli e gruppi, lavoratori autonomi, precari e contrattualizzati, giornalisti e non), fornendo informazioni, contributi, riflessioni e proposte sui problemi del lavoro autonomo, l’informazione e la precarietà.

Il comitato promotore e di coordinamento del gruppo di discussione è formato dai giornalisti Maurizio Bekar (Friuli Venezia Giulia), Susanna Bonfanti (Toscana), Solen De Luca e Moira Di Mario (Lazio), Dario Fidora (Sicilia), Francesca Marruco (Umbria), Saverio Paffumi (Lombardia), Giovanni Ruotolo (Piemonte) e Laura Viggiano (Campania).

Per aderire e partecipare ai dibattiti il gruppo è rintracciabile su Facebook sotto il titolo “Freelance Informazione e Precarietà”, o al link: www.facebook.com/groups/577963875632548/

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE