Carta di Firenze, nasce l’Osservatorio nel Friuli Venezia GIulia

0 0

La Carta di Firenze sulla precarietà nel lavoro giornalistico trova attuazione nel Friuli Venezia Giulia con un’iniziativa congiunta di Assostampa, Ordine e Inpgi.  È stato infatti istituito l’Osservatorio regionale permanente sulla condizione professionale dei giornalisti, analogo a quello previsto a livello nazionale ai sensi dall’art. 3 della Carta di Firenze, sottoscritta dall’Ordine nazionale dei giornalisti e dalla Fnsi. Compiti dell’Osservatorio, secondo quanto previsto dalla stessa Carta di Firenze: vigilare sull’applicazione della Carta deontologica per la tutela del lavoro giornalistico, con particolare riferimento a quello autonomo e precario, e segnalare quelle condizioni di sfruttamento della professione che ledano la dignità e la credibilità dei giornalisti anche nei confronti dell’opinione pubblica. Nell’Osservatorio, che risulta essere il primo istituito a livello regionale, sono stati designati come membri: per l’Assostampa FVG il segretario Alessandro Martegani e Maurizio Bekar, coordinatore della Commissione nazionale lavoro autonomo Fnsi, entrambi esponenti del Coordinamento precari e freelance che aveva partecipato al processo di elaborazione e varo della Carta stessa; per l’Ordine del FVG i consiglieri regionali Renato d’Argenio e Andrea Bulgarelli; per l’Inpgi Roberto Carella, fiduciario regionale e membro del Consiglio di amministrazione dell’istituto. L’organismo regionale si insedierà nei prossimi giorni, per poi avviare i suoi lavori.