Sei qui:  / Articoli / Informazione / Sparlamento (I Tg di martedì 28 gennaio)

Sparlamento (I Tg di martedì 28 gennaio)

 

“Chi parla male, pensa male e vive male. Le parole sono importanti”. La massima morettiana, valida erga omnes, tanto più dovrebbe informare chi in Parlamento siede e, per mestiere, “parla”. Passi che l’Accademia della Crusca non abiti a Montecitorio e a Palazzo Madama; passi che anche i congiuntivi e le preposizioni (semplici ed articolate) siano sostanzialmente extraparlamentari. A questo i Tg sono abituati, così come alle zuffe e ai cartelli pseudo-satirici. Ma l’epiteto “Boia” affibbiato oggi dall’Onorevole Cittadino Cinque Stelle Giorgio Sorial  al Presidente della Repubblica ha conquistato i titoli in  tutte le edizioni. Il tenore dei commenti e delle reprimende è condiviso, con Tg2  e Tg5 che “riprendono” la deputata Pd  Stella Bianchi che ha già presentato denuncia per vilipendio al Capo dello Stato; “deriva estremista”, “stupidità, “misura colma”: questi i commenti più gettonati …

LEGGI L’OSSERVATORIO INTEGRALE

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE