Sei qui:  / Blog / Assemblea “Giornalisti in Movimento”

Assemblea “Giornalisti in Movimento”

 

di Fabrizio de Jorio

Confermati gli incarichi per i prossimi due anni. Il progetto Wi-Fi di Stato.

Nella sede dell’Associazione Stampa Romana si è riunita l’assemblea di “Giornalisti in Movimento”.
All’assemblea hanno partecipato, tra i relatori Paolo Butturini, segretario di Stampa Romana, il coordinatore di Giornalisti in Movimento, Fabrizio de Jorio, membro del direttivo di Stampa Romana, Leonardo Metalli, Tg1, Fabrizio Noli, vaticanista e caposervizio Gr Radio Rai, Americo Mancini, vicecaporedattore redazione economica del Gr Radio Rai, Alessandro Panigutti, e Graziella Di Mambro Pedoto, rispettivamente direttore e vicedirettore di Latina Oggi, Germano Milite, giornalista ed editore del portale di informazione e intrattenimento, YOUng, Alberto Spampinato, direttore di Ossigeno per l’informazione, Maria Vittoria de Matteis, Rai News 24, Antonio Cardin, e Gianluigi Indri, giornalisti Rai, Alberto Magarelli, esperto di infrastrutture informatiche, Alfonso Palumbo, caporedattore di Prismanews e molti giornalisti, freelance e precari. Una parte dei dibattito è stata dedicata alle minacce e alle intimidazioni subite a Latina dai giornalisti del quotidiano Latina Oggi, “rei” di aver condotto inchieste sull’intreccio tra politica e camorra sul litorale laziale. Particolarmente toccante la loro vicenda delle pesanti intimidazioni e decine di querele da parte di Armando Cusani, l´ex presidente della provincia di Latina, condannato per abuso d´ufficio e sospeso dall´incarico a seguito dell´intervento dei senatori del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Vacciano e Ileana Simeoni che hanno chiesto l’applicazione della legge Severino.

Ecco le proposte:
Riforma radicale dell’Ordine dei giornalisti o abolizione, accesso alla professione e allo status di giornalisti, con le relative tutele, diritti e doveri, per tutti i freelance, collaboratori e precari che lavorano sul web, come accade in Francia e in Inghilterra, tornare ad un giornalismo indipendente dalla politica e una Rai libera dalla morsa letale dei partiti, anche attraverso una riforma della governance che preveda la presenza di rappresentanti delle associazioni dei consumatori all’interno del consiglio di amministrazione, rivisitazione della legge sui fondi pubblici all’editoria.

Sono alcune delle proposte e dei temi affrontati durante l’assemblea di Giornalisti in Movimento nella sede di Stampa romana che, dopo ampio dibattito, ha anche approvato e deliberato all’unanimità con 50 voti il progetto che vede la Rai Tv partecipare anche come gestore di telecomunicazioni, in particolare telefonia e internet wi-fi attraverso i ponti di Raiway. Progetto attraverso il quale al costo del semplice canone Tv e Radio, gli abbonati avranno anche la telefonia e il web a banda larga in tutte le case. La proposta è stata presentata lunedì 9 dicembre 2013 alla Commissione di Vigilanza Rai per essere inserita nel nuovo testo del RINNOVO DEL CONTRATTO DI SERVIZIO tra MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO e RAI per il triennio 2103-2105 attualmente all’esame della Vigilanza.

L’assemblea di Giornalisti in Movimento-Stampa romana, dopo ampio dibattito, ha confermato all’unanimità con 50 voti i seguenti incarichi per la durata di due anni fino al 4 dicembre 2015 e le relative deleghe della componente:

  • Fabrizio de Jorio coordinatore e segretario del direttivo Giornalisti in movimento e membro del Consiglio direttivo di Stampa romana
  • Fabrizio Noli membro del direttivo (sindacale)
  • Americo Mancini membro del direttivo (sindacale)
  • Leonardo Metalli membro del direttivo (sindacale iniziative internet e progetto Rai wi-fi di Stato)
  • Maria Vittoria de Matteis, membro del direttivo (Pari opportunità)
  • Germano Milite (web e rapporti con i media e le istituzioni)
  • Antonio Cardin membro del direttivo (pensionati)
  • Gianluigi Indri membro del direttivo (pensionati)
  • Luigi Piccarozzi (Pubblicisti)
  • Antonella Ranisi (segreteria organizzativa)

Il progetto wi-fi di Stato
La proposta è stata presentata da Giornalisti in movimento lunedì 9 dicembre 2013 alla Commissione di Vigilanza Rai per essere inserita nel testo del RINNOVO DEL CONTRATTO DI SERVIZIO tra MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO e RAI per il triennio 2103-2105 attualmente all’esame della Vigilanza.

da stamparomana.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE