Sei qui:  / Iniziative Articolo21 / News / Articolo21 solidale con Marina Morpurgo rinviata a giudizio per aver criticato una campagna pubblicitaria. Serve una nuova legge sulla diffamazione

Articolo21 solidale con Marina Morpurgo rinviata a giudizio per aver criticato una campagna pubblicitaria. Serve una nuova legge sulla diffamazione

 

“Articolo 21 è solidale con la giornalista Marina Morpurgo (nella foto) rinviata a giudizio per diffamazione per aver duramente criticato una azienda a causa di una campagna pubblicitaria ritenuta dalla cronista “Sessista e lesiva a della dignità della donna”. Lo affermano in una nota Stefano Corradino e Giuseppe Giulietti, direttore e portavoce di Articolo21.
“La denuncia ed il rinvio a giudizio sono stati definiti assurdi dal presidente della Fnsi Giovanni Rossi e noi non solo condividiamo il suo giudizio, ma troviamo paradossale e triste che questo avvenga alla vigilia della giornata internazionale contro la violenza sulle donne dedicata anche all’uso distorto e volgare della donna in tante campagne mediatiche e pubblicitarie. Quanto è accaduto, per altro, conferma la necessità che sia approvata subito una nuova legge sulla diffamazione che, tuttavia, dovrà contenere norme specifiche contro chi usa e abusa delle cosiddette “querele temerarie”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE