Sei qui:  / Articoli / Camera, sit-in rifugiati contro le repressioni in Sudan e per una nuova legge su diritto di asilo

Camera, sit-in rifugiati contro le repressioni in Sudan e per una nuova legge su diritto di asilo

 

Consegnata petizione all’onorevole Lia Quattropelle del Pd e al vicepresidente della Commissione Esteri, l’onorevole Alessandro Di Battista del M5S
Rifugiati sudanesi, congolesi, eritrei hanno manifestato oggi pomeriggio davanti alla Camera dei Deputati in piazza Montecitorio e hanno consegnato una petizione, firmata tra gli altri da Italians for Darfur e Articolo 21, per chiedere una nuova legge sul diritto di asilo e per denunciare il disinteresse delle istituzioni e dell’opinione pubblica verso le crisi dimenticate come il Darfur che costringono tanti di loro a fuggire dai paesi di origine dilaniati da conflitti e crisi umanitarie.
Parlamentari del Pd, l’onorevole Lia Quattropelle e Khalid Chaouki e del M5S, Alessandro Di Battista, vicepresidente della Commissione Esteri alla Camera, ed Emanuele Scagliusi hanno raggiunto il sit-in per raccogliere le richieste dei manifestanti.
Durante l’incontro gli esuli africani hanno evidenziato come molti di loro non hanno ancora lo status riconosciuto di rifugiato e vivono una esistenza al limite della sopravvivenza, in alloggi di fortuna e senza avere la sicurezza di un pasto quotidiano.
Altra questione posta ai parlamentari e supportata dai dati forniti da Antonella Napoli, presidente di Italians for Darfur, associazione capofila in Italia della campagna per il Sudan, quella degli sfollati di cui le famiglie perdono le tracce perché “finiscono nelle mani di trafficanti e predoni in agguato sulle ‘vie’ per l’Europa” – come ha sottolineato Yakub Abelnhadi, fuggito nel 2010 dal Darfur, passando per la Libia.
La petizione, che e’ stata consegnata anche alla presidente della Camera Laura Boldrini e inviata alle altre figure istituzionali del Paese, ha già raccolto centinaia di firme di firme.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE