Sei qui:  / Libridine / “Superstorie del tempo presente” – di Andrea Salerno

“Superstorie del tempo presente” – di Andrea Salerno

 

Andrea Salerno, scrittore e autore televisivo di lunga esperienza, stila la mappa della nuova comunicazione politica italiana in cui LA FELICITÀ si misura nella distanza fra il primo exit poll e la prima proiezione, la voce RESPONSABILITÀ non risulta e l’unica certezza sta nel fatto che gli ISTITUTI DI RICERCA non rimborsano gli spaventi. Questa la nuova satira, forma libera ed elegante di critica sociale e politica, “nella strenua speranza di un futuro migliore ma anche, più semplicemente, di un futuro (che già basterebbe)”.
Superstorie del tempo presente affronta e vince questa sfida con ironia e il dono della sintesi. L’ironia ci aiuta a comprendere meglio le situazioni caotiche. La comunicazione ironica è obliqua, in quanto da una parte mostra ciò che nasconde, dall’altra nasconde ciò che dice. È una forma di maschera piena di senso.
“EXIT POLL Uscire dal seggio e dichiarare il voto opposto a quello depositato nel segreto dell’urna, è pratica tutta italiana. In genere ci si vergogna delle bugie alle elezioni ci si vergogna della verità. Saltano così i più sofisticati sistemi di rilevazione. Per sapere chi ha vinto negli altri paesi basta un minuto, da noi non meno di dodici ore. Unica certezza: gli istituti di ricerca non rimborsano gli spaventi.”

Andrea Salerno è nato a Roma il 3 dicembre 1965. Ha scritto e ideato numerosi programmi televisivi, tra cui: Per un pugno di libri, L’Ottavo nano, Parla con me, La Superstoria, The show Must go off, Gazebo. Ha scritto il film La vita facile e pubblicato numerosi saggi. Per Fandango Libri ha pubblicato: L’ultima partita. Vittoria e sconfitta di Agostino di Bartolomei (con Giovanni Bianconi). Ha collaborato con diverse riviste e testate: il manifesto, Reset, l’Espresso, Nuovi Argomenti e con le emittenti Radio Due e Radio Tre.

Collana: Fandango libri (Fuori collana)
Pagine: 76
Prezzo: 6 euro
ISBN: 978-88-6044-374-8
Data di pubblicazione: 13 maggio 2013

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE