Sei qui:  / News / Addio a Pietro Mennea, per anni primatista mondiale dei 200 metri

Addio a Pietro Mennea, per anni primatista mondiale dei 200 metri

 

Si e’ spento questa mattina in una clinica a Roma, Pietro Mennea, ex velocista azzurro, olimpionico, detentore del primato mondiale dei 200 metri piani dal 1979 al 1996, con il tempo di 19″ 72, attuale record europeo. Aveva 61 anni, era nato a Barletta il 28 giugno 1952, da tempo lottava contro un male incurabile. Il 28 luglio dell’anno scorso, in concomitanza con la prima giornata ufficiale di gare alle Olimpiadi di Londra, si celebravano esattamente i 32 anni dalla storica e memorabile Medaglia d’Oro di Pietro Mennea ai Giochi Olimpici di Mosca 1980. Era infatti il 28 luglio quando il recordman del mondo sulla distanza, con una rimonta che ancora oggi fa emozionare, conquisto’ per se stesso, per l’Italia e per tutti i tifosi, una vittoria che e’ entrata nella memoria collettiva di tutti gli sportivi. Con il tempo di 20″19, l’atleta di Barletta sali’ sul gradino piu’ alto del podio davanti al britannico Wells e al jamaicano Quarrie. Ad ottobre in un libro scritto a quattro mani con Daniele Menarini aveva salutato il fenomeno giamaicano in “Inseguendo Bolt – Lungo un percorso che conosco”. Oltre alla carriera sportiva, ha operato come curatore fallimentare e insegnante di educazione fisica, eurodeputato (a Bruxelles dal 1999 al 2004) e commercialista.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE