Sei qui:  / Articoli / Informazione / Iniziative Articolo21 / L’8 febbraio a Roma con Articolo21 e i candidati alle elezioni politiche. Per portare l’Italia in Europa anche in materia di libertà dell’informazione

L’8 febbraio a Roma con Articolo21 e i candidati alle elezioni politiche. Per portare l’Italia in Europa anche in materia di libertà dell’informazione

 

Grazie a quante e a quanti hanno deciso di sottoscrivere il documento preparato dalla assemblea di Articolo21 che si è svolta ad Acquasparta (Terni). Chi ha deciso di condividere questo progetto si è assunto l’onere e l’onore di tentare di “fare come in Europa” anche nel settore della comunicazione e dell’informazione.  Non sarà facile, anzi sarà quasi impossibile in caso di pareggio al Senato e anche per questo faremo di tutto perché questo scenario non si realizzi. Alle candidate e ai candidati che decideranno di venire alla nostra assemblea non chiederemo impegni generici ma, se lo riterranno, chiederemo loro di firmare sia il documento che qui trovate in allegato, sia la petizione dei cittadini europei che si propone di sollecitare il Parlamento e la commissione europea all’adozione di una direttiva comune in materia di conflitto di interessi, di normative antitrust, di tutela del diritto ad informare e ad essere informati. Sappiamo bene che non saranno obiettivi facili da raggiungere, ma proprio per questo è necessario dar vita ad un grande e forte movimento unitario capace di unire quanti hanno davvero a cuore, in Europa e in Italia, quei valori di trasparenza, di libertà, di equilibrio tra i poteri, senza i quali una democrazia non può vivere.

A loro, e ovviamente a noi stessi in primo luogo, chiederemo di mettere in testa ai loro impegni la risoluzione di quel conflitto di interessi che ha così pesantemente condizionato la vita delle istituzioni, stravolgendo quel principio di uguaglianza che fonda la stessa carta costituzionale. Quanto più vasto sarà il consenso, tanto meglio sarà, perché battaglie come queste hanno bisogno della più larga condivisione perché riguardano le regole del gioco e il futuro stesso del nostro ordinamento democratico.

Per questo ci piacerebbe che su questi temi, almeno su questi temi, si potesse arrivare ad una sorta di Dichiarazione comune tra quanti hanno a cuore l’articolo 21 della Costituzione, senza distinzione tra moderati e radicali, credenti e non credenti, montiani, bersaniani, ingroiani….

Per il futuro ci auguriamo di poter vedere nel prossimo parlamento una “Associazione amiche e amici dell’articolo 21 della Costituzione” , capace su questi ed altri temi di mettere insieme proposte, progetti, iniziative, oltre ogni logica di parte, di partito, di schieramento. Questi sono gli obiettivi della assemblea dell’8 febbraio che rappresenterà un altro passo verso la costituzione di quella “Fondazione internazionale per la libertà di informare ed essere informati” che resta il traguardo dei prossimi mesi e dei prossimi anni.

Vi aspettiamo tutte e tutti venerdì 8 febbraio dalle 10 alle 13,30 nel salone Tobagi della Federazione della stampa, corso Vittorio Emanuele, Roma.

Per aderire: redazione@articolo21.info

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE