Sei qui:  / Articoli / Interni / Abruzzo. Due spari contro abitazione giornalista di Tv Uno Daniela Braccani

Abruzzo. Due spari contro abitazione giornalista di Tv Uno Daniela Braccani

 

da www.ossigenoinformazione.it 
Mancava mezz’ora alla mezzanotte del 31 dicembre quando due colpi di pistola, esplosi dall’esterno ad altezza d’uomo, hanno raggiunto la casa di una nota giornalista abruzzese, Daniela Braccanidell’emittente televisiva TvUno dell’AquilaI proiettili sono penetrati nell’edificio dal vano finestra. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito. È accaduto a Coppito, frazione dell’Aquila. Sulla vicenda sta indagando la squadra Mobile della questura del capoluogo. Numerose le attestazioni di solidarietà, a cui si aggiunge quella di Ossigeno. Al momento degli spari la giornalista si trovava in casa insieme ai familiari riuniti per il cenone di San Silvestro. Uno dei colpi ha infranto i vetri della porta finestra della sala da pranzo conficcandosi nel muro. L’altro proiettile ha colpito una serranda.

“È un vero e proprio attentato con il quale si è cercato di andare ben oltre la volontà di mettere paura”, ha detto il presidente dell’Ordine dei Giornalisti dell’Abruzzo, Stefano Pallante. “Si tratta di un atto intimidatorio gravissimo, che solo per un miracolo non è sfociato in tragedia”, ha affermato l’emittente TvUno. Ancora da individuare le possibili cause dell’attentato. La cronista in questi anni si è occupata molto delle travagliate vicende della ricostruzione della città dopo il terremoto del 2009. Sembra che negli ultimi giorni avesse ricevuto strane telefonate.

Solidarietà. Grande preoccupazione è stata espressa, in una nota, dall’Ordine dei giornalisti dell’Abruzzo. ”È la prima volta – si afferma nellanota – che all’Aquila si verifica un fatto di tale portata contro un giornalista. L’Ordine, a nome dell’intera categoria e facendosene interprete, si stringe attorno alla collega e alla redazione di TvUno, con la ferma determinazione di far sentire loro piena solidarietà e totale vicinanza, nella riaffermazione del diritto a esercitare in libertà il dovere di cronaca e di critica”.

Anche l’Unione Cronisti della regione ha espresso solidarietà alla giornalista. “Nel ricordare che la collega – giovane e precaria – assieme a tutta la redazione di TvUno svolge un ruolo fondamentale per quanto riguarda l’informazione e la trasparenza nell’ambito del processo di ricostruzione post terremoto, l’Unci auspica che l’attività investigativa possa fare presto luce su un episodio tanto grave e preoccupante, che desta allarme sociale”, ha scritto il sindacato in una nota.

Il Sindaco dell’Aquila Massimo Cialente ha dichiarato: “Due colpi di pistola, indirizzati contro un appartamento con una pallottola che, sfondando un vetro entra all’interno della stanza, è un fatto di inaudita gravità mai verificatosi nella nostra città. Mentre comprendo lo stato di angoscia nel quale in queste ore si trova la famiglia Braccani, ribadisco la piena fiducia nelle forze dell’ordine che sono certo sapranno fare luce su una vicenda sulla quale questa comunità non può accettare che non venga fatta luce. Esprimo inoltre solidarietà a tutta la redazione di Tv Uno che nella nostra città – conclude Cialente – esercita il fondamentale compito di un’informazione corretta, puntuale ed oggettiva”. Altri messaggi sono arrivati da numerose testate abruzzesi e da alcuni politici e amministratori.

da Ossigeno Informazione

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE