Sei qui:  / Articoli / Interni / Diaz. Depositate motivazioni: “Massacro ingiustificato”

Diaz. Depositate motivazioni: “Massacro ingiustificato”

 

“La condotta violenta” della polizia ha “gettato discredito sulla Nazione agli occhi del mondo intero”… questo uno dei passaggi chiave contenuto nelle motivazioni della sentenza di Cassazione per il processo Diaz depositata oggi e che il 5 luglio scorso ha confermato le condanne per 25 tra agenti e vertici della polizia.
186 pagine di motivazioni che hanno il peso si un macigno: “L’assoluta gravità – si legge ancora – sta nel fatto che le violenze, generalizzate in tutti gli ambienti della scuola, si sono scatenate contro persone all’evidenza inermi, alcune dormienti, altre già in atteggiamento di sottomissione con le mani alzate e, spesso, con la loro posizione seduta in manifesta attesa di disposizioni”.

Nella ricostruzione fatta dai giudici, l’irruzione sarebbe stata decisa nel tentativo estremo di riabilitare agli occhi dell’opinione pubblica l’operato della polizia apparso poco efficace rispetto ai danni subiti dalla città di Genova. “ Un massacro ingiustificabile” evidenzia la Cassazione, che unitamente alla violazione “dei doveri di fedeltà” alle calunnie e ai falsi non ha consentito di concedere agli imputati neanche le attenuanti generiche.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE