“Fuori De Gennaro dal governo”, migliaia di adesioni all’appello degli “Avvocati liberi”

0 0

Ieri sera hanno sfondato la soglia delle mille adesioni su Facebook, che si aggiungono alle altre centinaia di firme ricevute via mail da ogni parte d’Italia. Un tam tam, quello messo su dal gruppo di giuristi “Avvocati liberi” che non sembra destinato ad esaurirsi, nonostante l’ostinato silenzio dei media. Del resto, la loro petizione, rivolta direttamente a Mario Monti, tocca una ferita ancora aperta, ossia quella dei pestaggi alla scuola Diaz…
per i quali sono stati condannati numerosi funzionari di polizia tranne uno, il più alto nella linea di comando nei giorni del G8 di Genova, l’allora capo della Polizia Gianni De Gennaro, oggi promosso sottosegretario del governo Monti.

Da qui la richiesta degli “Avvocati liberi” al presidente del Consiglio: revocare l’incarico a Gianni de Gennaro, l’uomo che avallò quella che è ormai conosciuta come la “macelleria messicana” o, se vogliamo dirla con Amnesty International, “la più grande sospensione dei diritti democratici in un paese occidentale dalla fine della Seconda Guerra mondiale”.

“E tuttavia – dice Goffredo D’antona, uno dei promotori dell’iniziativa – i media non parlano della nostra petizione, nemmeno quelli più sensibili alle questioni democratiche”. Insomma, il classico muro di gomma che il web, ancora una volta, sta provando ad abbattere.

Le firme verranno inviate nei prossimi giorni a Mario Monti. E’ possibile aderire alla petizione scrivendo a:
osservatorio.diritti@tiscali.it oppure cliccando parteciperò
sull’evento Facebook https://www.facebook.com/events/200892766705920/

14 thoughts on ““Fuori De Gennaro dal governo”, migliaia di adesioni all’appello degli “Avvocati liberi”

  1. è semlicemente assurdo e grottesco che sia lì dopo le sentenze definitive della Diaz

  2. In un Paese normale e civile sarebeb in galera, non certo al governo del Paese stesso! E’ a dir poco imbarazzante…

  3. Era il capo della polizia ai tempi della Diaz.Ora i suoi subalterni sono stati condannati con sentenza passata in giudicato e lui non puo’ restare al suo posto come se nulla fosse

  4. con quelllo che è successo al G8 di Genova, per il comportamento che hai tenuto dopo e per come sono finite le cose: NON TI CREDO PIU’. VATTENE

  5. Sono caduti i pesci piccoli, le loro teste penzolano dal palcoscenico mediatico a bella mostra per il popolino, ma chi, dico CHI, politicamente ha dato disposizioni a “Di Gennaro” di eseguire quella Tecnica, quelle Azioni “CHI”,adesso bisogna essere molto obbiettivi, la persona che si riconosce a capo delle operazioni era “Di Gennaro” ma il politico o i politici che gli hanno “ORDINATO” di eseguire quella OPZIONE, CHI SONO? Dobbiamo ricordarci che, il Parlamento ( Quindi i POLITICI) hanno il Comando su TUTTO. Il ” Di Gennaro è si colpevole perché lo si riconosce a capo della Polizia, ma è sempre un militare che giura sulla lealtà allo Stato e quindi alla politica del momento, egli fa il suo dovere. Il ” De Gennaro” non poteva rifiutare l’ordine DAI POLITICI RICEVUTO perché sarebbe caduto nel trabocchetto di ALTO TRADIMENTO, di conseguenza BISOGNA TROVARE I POLITICI RESPONSABILI SONO QUESTI DA METTERE IN GALERA E BUTTARE LA CHIAVE NELL’OCEANO.

  6. Via! fuori da qualsiasi incarico di stato! e ringrazia tutti quei politici bastardi corrotti che sono in parlamento che ti proteggono (visto che loro sono anche peggio) che non vai in galera come i peggiori delinquenti!

  7. E’semplicemente agghiacciante il commento del tipo in questione dopo la sentenza dei giudici,solamente un fascista vecchio stampo può parlare in quel modo.Se ne vada immediatamente,l’Italia non si merita una feccia del genere.Ringraziamo pure l’on.Di Pietro che con tanta enfasi difese quell’operazione,se l’è dimenticato sig.Di Pietro?Io no.

Comments are closed.