Libia, un inferno. Davanti a casa nostra

La Libia ormai è allo sbando e centomila disperati sono pronti ad attraversare quella piccola fetta di Mediterraneo per rifugiarsi da noi. Sta avvenendo quello che Gheddafi aveva predetto: “dopo di me sarà il caos”. In effetti, la nuova Libia è precipitata nel baratro, ormai è nelle mani delle bande armate. Il raìs non era […]

Il virus Ebola è entrato in Sierra Leone. Centinaia i morti

È da diversi mesi che l’Ebola è entrata in Sierra Leone, ma ora sta facendo centinaia di morti ed è fuori controllo. L’Ebola è una febbre emorragica, estremamente contagiosa, senza cura. Vivo a Firenze ma sono della Sierra Leone. Il villaggio di mio padre si chiama Buedu, si trova nel distretto di Kailahun, nella parte […]

Gaza, Siria, Somalia, Nigeria… I morti e i fuggitivi non sono un affare contabile

Ormai quelli che fuggono perché non c’è uno Stato che li vuole accogliere sulla faccia della Terra sono più di cinquanta milioni e, secondo l’ultima stima, per l’esattezza 51,2 milioni e la metà di loro sono minorenni. Le parole usate per nominarli nel linguaggio internazionale sono gli sfollati, quelli che hanno perduto le loro case e […]

Due ore di agonia. L’Esecuzione di J.Wood. La pena di morte negli Usa va fermata

È stata con ogni probabilità l’esecuzione più lunga e cruenta della storia recente della pena di morte negli Stati Uniti d’America. La terribile cronaca dell’esecuzione di Joseph Rudolph Wood, avvenuta ieri pomeriggio (ora locale) in Arizona, è riportata stamattina da tutti i quotidiani. Qui vogliamo sottolineare il nuovo picco di vergogna raggiunto negli stati degli Usa […]

Sotto le bombe di Gaza, raccontare e restare umani

Carri armati dell’Israel Defense Force hanno colpito oggi una scuola dell’Unrwa, l’Agenzia Onu per i rifugiati palestinesi in Medioriente, in cui c’erano sfollati palestinesi, a Beit Hanoun. L’operazione Margine protettivo è ormai al suo diciassettesimo giorno e i bombardamenti continuano ininterrottamente lungo tutta la Striscia di Gaza…

#BringBackOurGirls

Bambine, giovani donne, sono più di 200, hanno tra i 12 e i 17 anni e da Aprile sono nelle mani degli integralisti islamici del Boko Haram. Quando la notizia del loro rapimento era riuscita, grazie alle loro famiglie e agli attivisti nigeriani,  ad oltrepassare i confini del paese e a fare il giro del […]

Gaza, effetto collaterale: censura dell’informazione

La tragedia di Gaza rischia di avere un ulteriore gravissimo “effetto collaterale”: la censura virulenta dell’informazione. Ai giornalisti (e, ovviamente, ai tecnici che lavorano con loro) Israele non garantisce l’incolumità, come a suggellare la brutalità dell’occupazione della Striscia. Nell’aria serena dell’Ovest risuona sempre il discorso del diritto alla sicurezza dello Stato di Israele. Ci mancherebbe. […]

Ecuador, l’insanabile conflitto tra Correa e la stampa di opposizione (3a parte)

Ho potuto sperimentare, mio malgrado, quanto il sistema sanitario in Ecuador sia atipico, paragonato al resto del continente americano che conosco. Stroncato da un’improvvisa infezione alimentare a Banos, un taxi mi ha portato d’urgenza all’ospedale pubblico della cittadina. La prima sorpresa, è stata l’assenza di file senza speranza, che caratterizzano, tranne qualche lodevole eccezione, i […]

Gaza, Siria, Centrafrica… Le vittime delle guerre ci riguardano molto da vicino

10 milioni di italiani che vivono in condizioni di povertà relativa è una cifra spaventosa, la misura di una situazione di crisi che non sembra finire mai. I media e l’Istat ce ne hanno parlato ieri mentre a Gaza si consuma l’ennesima guerra con vittime e rappresaglie infinite e il Parlamento tenta la riforma del […]

Somalia: appello internazionale contro una nuova carestia, per diritti umani e libertà di stampa. Conferenza stampa Migrare-Fnsi, giovedì 17 luglio

“Quello che è successo tre anni fa in Somalia potrebbe ripetersi con maggiore drammaticità. Allora la carestia uccise 250 mila persone tra giovani, donne e bambini. Oggi (secondo dati Onu) potrebbe essere peggio se già 2 milioni di somali vivono sotto il livello di sicurezza alimentare, 850 mila sono in emergenza e 50 mila bambini […]

Gaza, salvate saint Hilarion!

A Gaza ci sono i resti della più antica chiesa bizantina, saint Hilarion. Un mosaico unico per bellezza e antichità,  riuscito a conservarsi nonostante le ingiurie degli uomini e della natura, si trova a rischio di sopravvivenza esattamente come uomini, donne, bambini, animali e alberi presi di mira dalle bombe israeliane. Non è un’opinione, né tiene conto del […]

Palestina e Israele, crescono le vittime civili. Ma si muore anche altrove. Siria, Mali, Centrafrica… Nel silenzio dei media

C’è solo un posto al mondo dove la guerra, alcuna guerra, non viene dimenticata: il web. Basta andarci dentro, per accorgercene. Non ci credete? Facciamo un giro. Sappiamo, più o meno tutti, che sono ore di terrore in Palestina e in Israele. Cinque i giorni d’attacco israeliano a Gaza, ad oggi. I morti sono 121, i […]

Palestina: 34 organizzazioni internazionali lanciano un appello per il cessate il fuoco e una soluzione duratura per la pace

essino le azioni militari di tutte le parti in conflitto. Dal 2009, la storia ci ha dimostrato che le operazioni militari hanno fallito nell’intento di portare la pace e la sicurezza per le persone a Gaza e in Israele. Negli anni abbiamo ripetutamente invocato il cessate il fuoco…

Le guerre arabe alla vigilia della Yalta mediorientale

Guerra israelo-palestinese, guerra siriana, guerra irachena, disfacimento del Libano. Il grande disordine mediorientale lascia ben presagire per i fautori della nuova Yalta. Non si tratta di uno scenario complottista, ma della semplice lettura di quanto sta per accadere. Il venti luglio prossimo dovranno, o dovrebbero, concludersi i negoziati tra il 5+1 e l’Iran sul nucleare. […]

Sudan, terzo anniversario dell’indipendenza. Tra le violenze e un nuovo esodo di massa

(INVIATA IN SUDAN) - Dall’escalation di violenze e la distruzione di strutture per l’assistenza sanitaria in Sud Sudan, di cui in queste ore ricorre il terzo anniversario dell’indipendenza, alla ripresa degli scontri tra ribelli e forze governative e milizie assoldate da Khartoum in Darfur, che hanno determinato un nuovo drammatico esodo di massa.  Questi i segnali inconfutabili […]

Ecuador, l’insanabile conflitto tra Correa e la stampa di opposizione (2a parte)

da QUITO (ECUADOR) Quando Correa sale al potere nel 2007, dopo aver vinto regolari elezioni l’anno precedente, il Paese è allo stremo, legato economicamente mani e piedi al FMI e agli Stati Uniti, per via della dollarizzazione imposta dal governo di Jamil Mahuad alla fine del 1999, quando il dollaro rimpiazza El Sucre, la valuta nazionale. […]

Venti di guerra in Palestina per i ragazzi israeliani rapiti e uccisi. Il ruolo dei media

Viviamo una sorta di escalation in questa strana “guerra tra civiltà”, che sembra riportarci indietro, all’epoca delle crociate, ma che in realtà nasconde conflitti d ‘interessi non tanto religiosi, quanto di lotta planetaria…

Sarkozy in stato di fermo. L’accusa è di uso di poteri pubblici per deviare la giustizia

L’immagine dell’ex presidente Sarkozy che arriva alle otto del mattino dietro i vetri scuri del’auto nell’ufficio dei magistrati in stato di fermo provvisorio e’ uno choc per tutta la Francia. Per i suoi sostenitori e’ l’ennesima dimostrazione…

Liberate padre Paolo Dall’Oglio. Il governo italiano intervenga

Padre Paolo Dall’Oglio non è tornato indietro, non ancora, la sua voce, soffocata e tenuta prigioniera dal 29 luglio del 2013, è scomparsa dalla scena pubblica, il suo ragionare appassionato è stato  sepolto nel caos della guerra siriana diventata nel corso degli ultimi 11 mesi quasi un principio di guerra totale in Medio Oriente. Reclamiamo ancora […]

Somaliland: giornalisti arrestati e chiusi i giornali

Il Somaliland festeggia oggi il 54° anniversario dell’indipendenza condannando due giornalisti e chiudendo i loro organi di stampa per aver raccontato alcuni casi di corruzione ai vertici delle istituzioni. Ad  Hargeysa, capitale del Somaliland, ieri mattina è stata pronunciata la pesante condanna a tre anni di reclusione a carico di  Yusuf Abdi Gabobe, giornalista ed editore […]

Centrafrica, la guerra continua e la scia dei morti è lunga. Il silenzio dei media

Qualche giorno fa, era l’8 giugno, la giornata laggiù era dedicata al disarmo volontario. A Bangui, la capitale della Repubblica Centrafricana, il governo lo aveva decretato, certamente non per disarmare le milizie rivali. Lo aveva deciso per dare un segnale alla gente comune, a chi sta nel mezzo…

Nigeria, la violenza non si ferma. Altre 60 ragazze rapite. #BringBackOurGirls

Non si ferma l’ondata di violenza  in Nigeria. E’ stata data ieri la notizia del rapimento di altre 60 ragazze e di 31 ragazzi nel nord-est del paese, fra i sequestrati  ci sarebbero anche  alcuni bambini. I testimoni hanno riferito che una trentina di persone sarebbero state uccise durante questi nuovi rapimenti. Non ci sono […]

Salvador, la melanina del Brasile

Non è un caso, che l’Arena Fonte Nova, a Salvador da Bahia(la Germania ha esordito qui, battendo 4-0 il Portogallo)si erga proprio davanti al laghetto di Dique Do Tororò, dove galleggiano le gigantesche statue de gli Dei Orixàs, simbolo del Candomblé (il culto brasiliano che si rifà ai riti Yoruba nigeriani, venati di cattolicesimo). Calcio e […]

“Raccontare e sostenere il processo di Pace”. L’appello della società civile colombiana

La Colombia ha scelto la Pace. L’ha fatto confermando alle elezioni del 15 giugno scorso il presidente uscente J.Manuel Santos, fautore dei dialoghi in corso a L’Avana fra la guerriglia e lo Stato, all’interno di un conflitto che dura da più di 50 anni. Santos, sostenuto da un “Fronte…

Parigi, il piccolo rom Dario massacrato di botte dai “giustizieri di Pierrefitte”

Dario ha sedici anni ed e’ in ospedale a Parigi in coma. Ha la testa fracassata e lesioni in tuto il corpo. Lo hanno trovato cosi’ su un carrello da supermercato in mezzo alla strada nel quartiere di Pierrefitte sur Seine, periferia nord di Parigi. Dario e’ un rom con molti piccoli precedenti per furto. Cosi’ quando un gruppo di abitanti della “citta’ dei poeti” (pomposo nome per una schiera di palazzi dormitorio)…