Pietro Comito, una libertà a metà

Più volte querelato, processato e sempre assolto, Pietro Comito, giornalista calabrese da sempre in prima linea nel contrasto alla ‘ndrangheta…

“Vatileaks 2? Un processo farsa”. Intervista al giornalista Emiliano Fittipaldi

Riprese le udienze del processo Vatileaks 2, che vede imputati, tra gli altri, anche i giornalisti Emiliano Fittipaldi e Gianluigi Nuzzi, accusati di aver diffuso…

Controllare, condizionare, imbavagliare. Le minacce all’informazione nella Relazione di Claudio Fava

In cinquant’anni è la prima volta che la Commissione antimafia si concentra sul rapporto tra mafie e informazioni. A presentare il lavoro…

Rai: Morgante, “la ricerca della legalità deve diventare un impegno quotidiano”

Si chiama “Ricerca della legalità” ed è la campagna che la Testata giornalistica regionale della Rai dedica a chi ogni giorno vive…

Rischia otto anni di carcere per un’inchiesta sulla mafia. Intervista a Agostino Pantano

L’accusa è quella di ricettazione: nel 2010, pubblica sul quotidiano Calabria Ora un’inchiesta sullo scioglimento per mafia…

“Rai Sport a Locri perché il giornalismo sportivo deve illuminare i valori più puri e puliti”. Intervista a Carlo Paris

Le ragazze dello Sporting Locri il 10 gennaio prossimo saranno in campo contro la Lazio. L’annuncio arriva dopo quello di dicembre scorso con cui il presidente della squadra…

Precarietà economica e querele temerarie. La difficoltà di chi fa informazione secondo Tizian

Minacce, intimidazioni, querele temerarie: la vita del giornalista di «frontiera», che sia freelance o cronista di una piccola testata…

“Non mi sento una eroina. Voglio solo guardarmi allo specchio e dire “io ho fatto il mio”. Intervista a Alessia Candito

«Non credo di fare niente di speciale. Io faccio il mio lavoro con la massima onestà possibile». A dirlo è la giornalista del Corriere della Calabria Alessia Candito…

“Un processo alla libertà di stampa”. Intervista a Emiliano Fittipaldi

Con il libro inchiesta Avarizia ha portato a galla gli scandali finanziari della Santa Sede e oggi Emiliano Fittipaldi, finisce sotto processo…

A fuoco l’auto di Dina Lauricella, autrice del libro inchiesta sulla strage di via D’Amelio

Tre automobili incendiate nel cuore della notte. È successo tra lunedì e martedì in via dei Giuochi Istmici a Roma. Tra le auto andate a fuoco anche quella della giornalista…

Telejato, Maniaci: “Non spegneremo nemmeno se arriveranno i carri armati”

La Corte europea ha imposto alla tv siciliana di interrompere le trasmissioni in seguito ad un ricorso delle autorità di Malta, secondo cui…

Spaghettoni “Venti Liberi”, contro le mafie

Era il 25 marzo del 1995 quando don Luigi Ciotti e alcuni familiari di vittime di mafie davano vita a Libera. Associazioni, nomi e numeri

“Lea”, il coraggio di dire no

Il regista Marco Tullio Giordana ha realizzato un omaggio alla vita di Lea Garofalo e a quella della figlia Denise, che, sulle orme della madre, ha deciso di denunciare il padre…

Intercettazioni, Sandro Ruotolo: “Sono 20 anni che provano a mettere il bavaglio

«’O vogl’ squartat’ viv’»: così Michele Zagaria, boss dei casalesi, minacciava il giornalista televisivo Sandro Ruotolo, che nel maggio 2015 finiva sotto scorta. Ruotolo aveva raccontato e denunciato il mondo marcio della terra dei fuochi intervistando il pentito Carmine Schiavone…

“Un fondo di garanzia per aiutare i giornalisti oggetto di querele temerarie”. Intervista a Carlo Bonini

Carlo Bonini, giornalista di La Repubblica, è tra i 78 cronisti denunciati per aver pubblicato stralci di intercettazioni…

Stefano Cucchi, lo hanno ammazzato una volta, non lo faranno ancora

Gli anticorpi a quel male, però, esistono e la giornata dedicata a Stefano lo dimostra. Le voci che si alternano sul palco…

“Tutti i giornalisti dovrebbero essere ‘giornalisti giornalisti’. Non esiste una via di mezzo”. Intervista ad Andrea Palladino

Collaboratore de ilfattoquotidiano.it, Andrea Palladino è stato preso di mira da un esponente di Ncd e insultato pesantemente più volte su Facebook…

Sandro Ruotolo: “Giancarlo era un cronista, un cronista di strada”

Degli anni di precariato di Siani ne parla ad Articolo 21 Sandro Ruotolo, giornalista finito sotto scorta perché dalla parte giusta

Andrea Purgatori: “di Giancarlo Siani ci resta una lezione di professionismo”

“Non bisogna dimenticare che Siani è stato l’unico giornalista ucciso dalla camorra e quindi è un personaggio che bisogna conservare nella memoria

Casamonica: Federica Angeli, “non avrei mai dato loro voce se non con un contraddittorio forte”

“Pretendere da un mafioso che ammetta di essere un mafioso, con tutta l’esperienza che Bruno Vespa possa avere, credo sia impossibile, perché nessun capo mafia ha mai ammesso di essere mafioso. Farci prendere in giro, dopo il funerale show, per una seconda volta, dando ai Casamonica una piazza ben più grande del piazzale della chiesa […]

“Antimafia capitale”, per dire «No» alle mafie nell’Urbe

Tutti in piazza contro le cosche, ma anche contro chi continua imperterrito a sostenere che la mafia a Roma non esiste

Funerali Casamonica: “siamo sempre lì a rincorrere le malefatte ma noi dobbiamo impedire che avvengano”. Intervista a Federica Angeli

Un carro funebre trainato da sei cavalli neri, un elicottero che lancia petali di rosa…

Claudio Fava: “Mettere a tacere chi viene pagato tre euro a pezzo è più facile”

La maggior parte dei giornalisti che ha subito minacce è freelance. Freelance è una categoria assente nella nostra cultura giuridica e nella…

Il seme di Borsellino non è andato perso

In quel primo pomeriggio di luglio inoltrato, una Palermo sopita dalla calura dell’estate viene svegliata brutalmente da un boato. Un altro boato, uno di quelli che troppo spesso negli ultimi tempi segnano la città…

Terraingiusta: il dramma sommerso dei braccianti. Risolverlo è un imperativo morale

320 mila migranti, 169 nazioni diverse e condizioni di vita di assoluta precarietà: le campagne italiane, da nord a sud, vedono ogni anno il susseguirsi ininterrotto dello stesso copione. Flussi di braccianti provenienti dalle zone più povere del mondo si spostano nel nostro Paese e lavorano i nostri terreni…