“Primo Piano – Pianeta Donna”. Trionfa “Sul più bello”. Tutti i premiati della 38ma edizione

0 0

Franco Mariotti direttore di “Primo Piano – Pianeta Donna” spera riuscire a realizzare presto, “riaperture” permettendo, una premiazione classica “in presenza” dei vincitori del 2021 e intanto comunica l’intero verdetto delle due giurie. “Primo piano – Pianeta Donna” festival cinematografico competitivo al femminile, nella sua trentottesima edizione, che passerà alla storia per essere caduta al tempo della pandemia, è stato visto con successo nell’arco di quattro intense giornate sulla piattaforma MYmovies, offrendo 27 opere di diverso genere.

Migliore regia ad Alice Filippi e alla protagonista Ludovica Francesconi per il film“Sul più bello”, opera prima che racconta di Marta, una ragazza di diciannove anni che ha perso da piccola i genitori e soffre di mucoviscidosi, una malattia seria, più comunemente nota come fibrosi cistica che nelle forme più gravi colpisce organi vitali. Per quanto fragile e non bella, Marta è forte e ama la vita, che affronta con un ottimismo contagioso. Quando tuttavia conosce Arturo e s’innamora, il ragazzo più avvenente e ricco di Torino, Marta perde le sue sicurezze e sente di non poter competere con coetanee che hanno un sex appeal più pronunciato del suo, eppure ha un tale carisma da riuscire affascinante … Un film profondo, delicato, che pur con personaggi giovani interessa qualsiasi età, perché tocca corde ataviche e universali che parlano della nostra sopravvivenza e della sua qualità, della capacità di apprezzare ogni istante come un dono, sapendo che ogni giorno potrebbe essere l’ultimo. Interpretato benissimo da Ludovica Francesconi, il film ha in quest’attrice il suo punto di forza, per le sue stesse caratteristiche somatiche: un tipo, sguardo intelligente, spiritoso, che sa perfettamente interpretare l’ironia della sceneggiatura. In un’età in cui la perfezione estetica è il massimo del valore, il film ricorda che la bellezza è insita nell’atto stesso di vivere e nello spessore della nostra interiorità.

Di seguito i Premiati uno per uno:

La Giuria dei Lungometraggi, presieduta da Elizabeth Missland, e composta da Valerio Caprara, Janet De Nardis, Paola Dei, Steve Della Casa, Sergio Fabi, Giovanna Gagliardo, Giuliana Gamba, Massimo Giraldi, Catello Masullo, Fabio Melelli, Romano Milani, Cristiana Paternò, Caterina Taricano, si è così espressa: Migliore Regia Alice Filippi per “Sul più bello”; Migliore Sceneggiatura Emanuela Rossi e Claudio Corbucci per “Buio”; Migliore Attrice Ludovica Francesconi per “Sul più bello”; Migliore Fotografia Raquel Abellán per “Artemisia Gentileschi – Pittrice Guerriera”; Migliore Montaggio Carmen Giardina e Xavier Plágaro per “Il caso Braibanti”; Migliore Scenografia Francesca Bocca per “Sul più bello”; Migliore Costumista Rosanna Grassia – Costumepoque per “Oro & Piombo”; Miglior Trucco Romina Costantino ed Emiliano Ferrera per “Oro & Piombo”; Miglior Produttrice Donatella Palermo per “Faith” di Valentina Pedicini; Menzione Speciale a Mimmo Verdesca per “Alida”.

La Giuria dei Cortometraggi, con Presidente Lidia Vitale e giurati Maurizio Di Rienzo, Roberto Girometti, Cristian Marazziti, Massimo Nardin, Emma Nitti, Rossella Pozza, Paola Tassone, ha attribuito il Premio Miglior Corto a “Gas station” di Olga Torrico: storia di una ragazza con forti desideri creativi, in lotta per realizzare la propria identità.

– Il Premio Narrazione & Innovazione a “Di chi è la terra?” di Daniela Giordano che affronta,  insieme a una primaria tematica ambientale, le disparità della condizione umana.

– La Menzione Speciale a “Tobia il nostromo del tempo – Reboot Edition” di Caterina Ponti, un corto tra animazione e pittura che ha per protagonista un bambino che racchiude in sé le paure più profonde di ogni uomo.

Primo Piano – Pianeta Donna” è promosso da AmaRcorD Associazione Culturale, e realizzata con il contributo e il patrocinio della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del Ministero della Cultura, con la partnership di Istituto Luce Cinecittà, Cinecittà News, SNGCI Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, Cineteca Lucana, CSC Centro Studi Cinematografici, Mediterranea Productions, Pierfrancesco Campanella..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.