Sei qui:  / Articoli / “Calpesta l’ebreo”, incredibili frasi davanti a due scuole di Pomezia nel giorno in cui gli studenti ricordano la Shoah

“Calpesta l’ebreo”, incredibili frasi davanti a due scuole di Pomezia nel giorno in cui gli studenti ricordano la Shoah

 

“Calpesta l’ebreo” è l’incredibile frase apparsa questa mattina davanti a due scuole di Pomezia, una è il liceo Pascal dove si è svolto un incontro dedicato alla Memoria dello sterminio nazista. La scritta è stata traccoata sull’asfalto accanto ad una stella di David e alla croce celtica. Altre frasi antisemite sono state trovate davanti all’Istituto professionale in largo Brodolini e anche questa è stata una scelta precisa, poiché la scuola ha ospitato Gabriele Sonnino proprio per una testimonianza sulla Shoah. Davanti al plesso c’era la frase “Anna Frank brucia”, con accanto una svastica, e ancora “Parlateci delle foibe”. Sono in corso verifiche da parte dei carabinieri di Pomezia per cercare di risalire agli autori anche con l’ausilio di immagini di videocamere installate nella zona. E’ la prima volta che a Pomezia si verificano atti razzisti di questo genere e diffusi sul territorio. Gli studenti del liceo Pascal hanno reagito con striscioni e uno di questi riporta la frase: “Non esistono razze superiori”. Stupore tra i ragazzi e i docenti dei due istituti. reazioni anche dal mondo politico. Il Ministro dell’Istruzione in un post su Twitter ha scritto: “Razzismo e antisemitismo non entreranno mai a scuola”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.