Sei qui:  / Articoli / Informazione / Giornalista di TeleFriuli aggredito verbalmente e fisicamente

Giornalista di TeleFriuli aggredito verbalmente e fisicamente

 

Ennesimo episodio di violenza nei confronti di un giornalista. Questa volta l’Associazione della Stampa del Friuli Venezia Giulia esprime solidarietà a Giancarlo Virgilio, di TeleFriuli, aggredito verbalmente e fisicamente a Udine mentre riprendeva la distribuzione dei bidoncini per la raccolta “porta a porta” dei rifiuti ad un gazebo allestito in una strada cittadina per conto della NET.

L’addetto al gazebo non si è limitato a pretendere di non essere ripreso, ma è passato alle vie di fatto strattonando il collega e sottraendogli il telefonino.

Positive le scuse immediatamente offerte a TeleFriuli dal Comune di Udine e dalla stessa Net, a noi come sindacato e come giornalisti preme sottolineare la frequenza se non la disinvoltura con cui “si mettono le mani addosso” a chi fa in strada il nostro lavoro.

Nel caso concreto il responsabile del gazebo ha sottratto il telefonino, lo ha messo in tasca e ha addirittura preteso dal collega l’esibizione di un documento di identità, quasi che nei confronti di un giornalista chiunque possa sentirsi investito delle funzioni di pubblico ufficiale.

Assostampa del Friuli Venezia Giulia è solidale con Giancarlo Virgilio e con la redazione di TeleFriuli, e, condannando questo ennesimo episodio di violenza e di lesione della libertà di stampa e del diritto di cronaca, stigmatizza un clima di intolleranza che spesso vede i giornalisti oggetto di minacce, di offese e di aggressioni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE