Sei qui:  / Opinioni / Cannabis. La speranza è che la sentenza apra la via alla legalizzazione

Cannabis. La speranza è che la sentenza apra la via alla legalizzazione

 

Sul cannabis, la giurisprudenza sta mandando la logica in fumo. Prima sembra che si possano vender derivati di canapa, ma solo se hanno una funzione sedativa e calmante (nascono nuovi negozi). Poi, la Cassazione nelle Sezioni Unite penali decreta il divieto di vendita di olio e resine della cannabis (chiudono i nuovi negozi). Ora sempre gli stessi giudici depenalizzano la coltivazione domestica per uso personale di marijuana.

Nonostante l’andatura a zig-zag della normativa, questa depenalizzazione, pur se parziale, è da salutare con soddisfazione, perché assesta un duro colpo a una quota importante del commercio di droghe. La speranza è che la sentenza apra la via alla legalizzazione degli stupefacenti – anche con la somministrazione controllata di eroina – come avviene in molte nazioni. Che liberandosi dal moralismo inutile del proibizionismo, hanno ridotto di molto i costi sociali criminogeni della dipendenza, estinto un approvvigionamento primario di liquidità della criminalità organizzata e aumentato il recupero di consumatori cronici.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE