Sei qui:  / News / Officina 47: “Uniti e solidali con il coro ‘fateli sbarcare'”

Officina 47: “Uniti e solidali con il coro ‘fateli sbarcare'”

 

L’associazione Officina 47, Tutrici e Tutori volontari di Minori stranieri non accompagnati, unisce il suo grido di protesta al coro degli scogli di Siracusa: “Fateli sbarcare”.

Il Diritto italiano impedisce espressamente il respingimento dei minorenni alla frontiera e ne regola le modalità di accoglimento. È inoltre illegale, oltre che disumano, impedire ai tredici minorenni della Sea Watch 3 di sbarcare.

Le leggi internazionali impongono l’accoglienza di ogni minore. Il governo italiano insiste a percorrere la strada dettata dagli interessi elettorali che solleticano le pance della peggiore Italia e viola la normativa in materia.

Chiediamo che sia consentito lo sbarco a tutti i naufraghi salvati della Sea Watch 3 e che termini la campagna di odio e diffamazione delle Organizzazioni non governative, impegnate da sole oggi a portare in salvo i migranti in fuga dal terrore della Libia.

Officina 47 chiede al mondo civile di unirsi al coro di Siracusa perché non sia mai più necessario un Giorno della Memoria per ricordarci del nostro obbligo di non voltarci dall’altra parte di fronte all’orrore e alla disumanità

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE