Sei qui:  / Cinema / Culture / “Hereditary – Le radici del male”, brividi nel caldo estivo

“Hereditary – Le radici del male”, brividi nel caldo estivo

 

Dopo la morte della nonna Ellen, donna solitaria e misteriosa, la famiglia Graham è vittima di una serie di eventi tragici e misteriosi. Anche dopo la scomparsa, l’ombra della defunta aleggia sui discendenti, in particolare sulla nipote adolescente, Charlie. Presto i Graham dovranno fare i conti con segreti sulle loro origini che si rivelano terrificanti. A metà tra coincidenza casuale e maleficio i protagonisti soccombono all’arcano. Musiche sinistre, luci basse rendono la suspense. La trama passa pian piano dal dramma familiare al soprannaturale, dove entrano in scena fenomeni medianici. La figlia più piccola muore in maniera macabra, il fratello è preda di misteriosi raptus, la signora Graham ritrova cadaveri in soffitta. La pacifica esistenza della famiglia è sconvolta e la madre si addentra in un regno spettrale per sfuggire al fato che su di loro fa pendere una mortale spada di Damocle.

Primo lungometraggio del regista, sceneggiatore e scrittore Ari Aster, che al suo attivo ha una serie di documentari e il suo romanzo Sammy Barthowe At Your Service! è arrivato finalista allo Starcherone Prize for Innovative Fiction.

Un film di Ari Aster con Toni Collette, Alex Wolff, Gabriel Byrne, Ann Dowd, Marilyn Miller, Mallory Bechtel, Rachelle Hardy, Milly Shapiro, Shane Morrisun.

Genere Horror durata 126 minuti. Produzione USA 2018. Uscita nelle sale: mercoledì 25 luglio 2018

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*