Sei qui:  / Libridine / Multimage. “L’umanità al bivio. I passi verso la nazione umana universale” di Guillermo Sullings

Multimage. “L’umanità al bivio. I passi verso la nazione umana universale” di Guillermo Sullings

 

Guillermo Sullings, nato in provincia di Buenos Aires nel 1954, è stato tra i fondatori del Partito Umanista argentino e Segretario dell’Internazionale Umanista. Laureato alla facoltà di Scienze economiche di Lomas de Zamora ha lavorato presso imprese e istituzioni. Ora è consulente presso enti sociali con funzione di revisione legale dei conti e gestione dei crediti. Di Guillermo Sullings è stato tradotto in italiano il saggio “Oltre il capitalismo: economia mista”. Il suo nuovo libro “l’Umanità al bivio. I passi verso la Nazione Umana Universale” raccoglie il pensiero filosofico dell’autore, convinto che un processo d’integrazione tra i paesi – dove i popoli animati da sincero spirito di cooperazione costruiscano una società autenticamente democratica, ovvero una Nazione Umana Universale – sia possibile.

“L’unica verità è l’Utopia, la realtà è un punto di partenza circostanziale” – scrive Guillermo Sullings all’inizio del suo saggio, senza negarsi  la difficoltà del cambiamento culturale al quale il suo libro vuole contribuire. Un’impresa ardua giacché questo significherebbe trasformare il potere militare attuale, quello politico e la concentrazione di quello economico. Tre pilastri fondamentali sui quali si reggono le nostre società. Ma è pur vero che la sopravvivenza del pianeta dipende dalla civile conquista del bene che avvantaggia la prosecuzione della specie: “Nessuno può aspettarsi il rispetto del diritto alla vita, finché le guerre saranno la metodologia di azione di quanti pretendono di dominare il mondo”, scrive Guillermo Sullings e aggiunge “nessuno può aspettarsi che siano rispettati i diritti primari, finché le società saranno spettatrici passive di fronte alla mancanza di futuro di quanti cercano di emigrare”.

Secondo Sullings per avanzare verso la Nazione Umana Universale è molto importante che gli obiettivi e i passi da seguire siano chiari e dunque, ne “L’umanità al bivio” l’autore si ripromette di indicare la progressione delle tappe per disarticolare i poteri che generano conflitti e violenza, senza perdere di vista che la trasformazione sociale inizia dal privato di ciascuno. Secondo Sullings non sarà possibile cambiare una parte senza cambiare il tutto, perché ciascuna è interconnessa con il sistema che la contiene.

Sullings elenca i passi del cambiamento a livello internazionale: lo smantellamento degli arsenali nucleari; lo smantellamento degli arsenali convenzionali; la rifondazione delle Nazioni Unite; la campagna per lo sviluppo mondiale che ha come primo obiettivo la lotta alla fame; la ristrutturazione del sistema finanziario internazionale; l’eliminazione delle frontiere per la circolazione delle persone; la necessità di fermare il disastro ecologico. La ribellione culturale alla manipolazione mediatica. E ovviamente lo spinoso tema dei diritti umani.

L’autore fa un’analisi approfondita delle strutture che compongono i sistemi nazionali e del modo in cui possono essere trasformati: la democrazia reale nella quale è necessario operare per un maggiore coinvolgimento dei cittadini nel processo decisionale; la crisi della democrazia formale, dove il disfacimento è sistemico e la corruzione è uno dei tasselli del “crollo delle istituzioni”; la divisione dei poteri che agiscono per interessi di parte; i partiti politici, le loro tendenze autocratiche e la crisi di rappresentatività. Sullings indica anche strumenti organizzativi e di democrazia reale utili a muovere verso la Nazione Umana Universale. Esperto del settore, l’autore spiega alcuni concetti fondamentali dell’economia mista umanista.

Un progetto utopistico che si scontra con la realtà?  In Guillermo Sullings la forza è insita nell’utopia stessa, in altre parole egli ha fede nell’uomo. Scrive l’autore: “L’essere umano è capace di entrare in contatto con la propria spiritualità. L’essere umano ha tutto il futuro davanti a sé e non c’è alcun bisogno di dirgli dove andare; bisogna soltanto liberare il suo cammino dagli ostacoli”.

Guillermo Sullings
L’umanità al bivio. I passi verso la Nazione Umana Universale
Editore Multimage 2017
Pag. 208  – Euro 12

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE