Sei qui:  / Blog / Riforma editoria, il segretario Lorusso a Reggio Calabria: «Decreti subito o mobilitazione inevitabile»

Riforma editoria, il segretario Lorusso a Reggio Calabria: «Decreti subito o mobilitazione inevitabile»

 
«Tempi brevissimi per i decreti attuativi della legge sull’editoria». È quanto ha chiesto Raffaele Lorusso, segretario generale della Fnsi, intervenuto a Reggio Calabria ad un’iniziativa del Sindacato dei giornalisti della Calabria.

«Tempi brevissimi per i decreti attuativi della legge sull’editoria». È quanto ha chiesto Raffaele Lorusso, segretario generale della Fnsi, intervenuto a Reggio Calabria ad un’iniziativa organizzata dal Sindacato dei giornalisti della Calabria.

«La Federazione nazionale della stampa italiana – ha ricordato Lorusso – ha sostenuto con convinzione la riforma della legge dell’editoria, pur non ritenendola esaustiva, dando atto a governo e parlamento di aver affrontato con decisione alcuni dei nodi strutturali del settore. Adesso è necessario adottare al più presto i decreti attuativi per evitare che i principi contenuti nella legge restino lettera morta».

Secondo il segretario generale della Fnsi, ora serve «un confronto immediato fra governo, editori e sindacato dei giornalisti perché i ritardi nell’adozione dei provvedimenti, così come nell’approvazione della riforma della diffamazione, inspiegabilmente ferma da un anno e mezzo in parlamento, mettono a rischio il futuro di molte realtà editoriali, del pluralismo dell’informazione, e rinviano drammaticamente il superamento della fase di criticità e il rilancio del settore, a cominciare dall’occupazione».

Il tempo, dunque, non può essere considerato una variabile indipendente: «Ulteriori rinvii o ritardi – ha concluso Lorusso – non sono tollerabili, ma impongono inevitabilmente il ricorso a iniziative di mobilitazione».

Da fnsi

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE