Sei qui:  / Opinioni / Milano, emergenza libertà 

Milano, emergenza libertà 

 

Milano, via Padova: sono tornati i fermi, gli interrogatori in mezzo alla strada, le divise ovunque. Gli agenti e i soldati rivolgono le loro “attenzioni” quasi esclusivamente agli stranieri, fomentando – involontariamente, in ossequio agli ordini – intolleranza e paura. Si assiste a scene d’altri tempi: tempi oscuri, in cui la libertà e l’uguaglianza contavano meno di zero. E le proteste dei cittadini che ancora sperano in una “Milano multietnica” sembrano inutili, di fronte a una forma di potere che non ammette critiche da parte della società civile e procede su una strada pericolosa, con l’irruenza di un carro armato.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE