Sei qui:  / Articoli / Informazione / Caso Fgci-Rai Sport, Fnsi, Usigrai: “vicenda di assoluta gravità”

Caso Fgci-Rai Sport, Fnsi, Usigrai: “vicenda di assoluta gravità”

 

Avevamo chiesto alla Rai e al Direttore di Rai Sport di smentire di aver subito pressioni dalla Figc. Non lo hanno fatto perché, evidentemente, non potevano. Dopo la notizia che esiste un sms con il quale Gabriele Romagnoli ha annunciato ad Antonello Valentini di essere persona non gradita capiamo il perché». Lo affermano, in una nota, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della Fnsi, e Vittorio Di Trapani, segretario dell’Usigrai.

«Si rende ora necessario un intervento immediato del vertice aziendale, Direttore generale, Presidente, Consiglieri di amministrazione, a tutela del buon nome e, soprattutto, dell’indipendenza del servizio pubblico radiotelevisivo da qualsiasi forma di condizionamento. In caso contrario, tutti i proclami dei vertici Rai sull’autonomia e sull’indipendenza da qualsiasi istituzione e potere saranno stati solo parole. Quanto accaduto è infatti di una gravità inaudita perché getta un’ombra inquietante sulla Tv pubblica: è inaccettabile che esistano liste di persone sgradite. Ci auguriamo che il collega Antonello Valentini, al quale va la solidarietà di Fnsi e Usigrai, sia già da questa sera al proprio posto di opinionista».

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE