Sei qui:  / Blog / Liguria ancora sott’acqua, polemica tra protezione civile e Burlando

Liguria ancora sott’acqua, polemica tra protezione civile e Burlando

 

Liguria ancora flagellata dal maltempo, sott’acqua il savonese

GENOVA – Non c’è tregua per la Liguria ancora flagellata dal maltempo. Stanotte è stata la zona del savonese ad essere colpita dai temporali cominciati già da ieri sera per culminare durante la notte. Al momento non si registrano tuttavia né vittime né gravi danni, anche se ci sono stati centinaia di interventi eseguiti dai vigili del fuoco, già a partire dal pomeriggio di ieri,  per liberare persone rimaste intrappolate nelle abitazioni o nelle automobili.

Albenga, Alassio, Borghetto e Ceriale le cittadine più colpite. Negozi, scantinati e abitazioni sono state letteralmente invase dall’acqua. Sono esondati numerosi piccoli fiumi che attraversano la zona agricola e il rio San Rocco a Ceriale. Il Centa, ad Albenga si è innalzato senza superare il livello di guardia.  Anche i torrenti Bisagno, Polcevera, Leira e Varenna si sono rapidamente ingrossati,  ma restano ancora sotto il livello di guardia. Attualmente il maltempo si sta spostando verso Portofino e la zona di levante. 

La protezione civile critica l’operato di Burlando,  il ministro Galletti lo elogia

Non mancano intanto le polemiche e le critiche che oggi sono partite proprio dal capo della Protezione civile, Franco Gabrielli. Gabrielli ha definito ‘isterica’ l’amministrazione Liguria. “Quando chiama l’esercito Burlando mi ricorda Alemanno a Roma che spargeva in ritardo il sale sul ghiaccio e poi chiedeva i militari”.  “L’esercito non serve a nulla, non sa dove mettere le mani. Oggi è fatto di super-professionisti che con la Protezione civile non c’entrano nulla”. Ha affermato Gabrielli.

Alle critiche di Gabrielli, ha risposto piccato Claudio Burlando: “In casi così gravi, come ho detto in modo urbano e civile, abbiamo bisogno di tutti e io non manderò via né i militari né i ragazzi che vengono, e su questo non cambierò idea”.

Ma anche il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha controbattuto rispetto alle dichiarazioni del capo della protezione civile, elogiando, in una intervista a Radio Anch’io, l’operato dell’amministrazione ligure. “Stiamo vivendo tutti momenti di altissima tensione, ha detto Galletti,  e’ molto difficile gestire l’emergenza, tutte le persone stanno affrontando egregiamente la situazione”.

“Io ho parlato ieri sera tardi con il presidente Burlando, che sta gestendo una situazione difficilissmima con il massimo impegno: i 200 milioni che lui giustamente chiede non hanno nulla a che vedere con i 9 miliardi di cui parliamo noi, rimborsi a commercianti e cittadini colpiti da alluvione”, ha detto Galletti. “Capisco benissimo la forza con la quale il presidente Burlando chiede questi finanziamenti, che chiaramente non dipendono dal mio ministero, il che non vuol dire che non faccio parte del governo”, ha detto il ministro.

 

Piogge su quasi tutta Italia, e sabato allerta alluvioni

Intanto sul fronte maltempo le notizie non sono ancora rincuoranti.  Non smette di piovere su gran parte delle regioni, specie in Liguria, Piemonte, Alpi e Prealpi. Oggi le precipitazioni  continueranno per tutta la giornata coinvolgendo anche il Centro e le coste di Campania e Calabria.

Domani il tempo inizierà a migliorare, mentre è stata lanciata l’allerta per la giornata di sabato quando una fortissima perturbazione raggiungerà il Nord e la Toscana con nubifragi e alto rischio alluvionale nuovamente su Piemonte, Liguria e Toscana. E dopo una tregua per la giornata di domenica,  tra lunedì e martedì  l’ennesima perturbazione farà peggiorare il tempo su Toscana e Lazio con nubifragi su Roma e non solo.

 Da dazebao.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE