Sei qui:  / News / Governo: Parisi (Fnsi), Gentile racconti sue “verità” in Procura

Governo: Parisi (Fnsi), Gentile racconti sue “verità” in Procura

 

“Avendo chiamato in causa la Fnsi, ribadiamo a Gentile quanto dichiarato assieme al segretario generale, Franco Siddi, nell’immediatezza dell’incidente ‘inquietante’ alle rotative, che ha impedito la stampa e la diffusione del quotidiano l’Ora della Calabria, che getta una luce sinistra sui processi dell’informazione nella regione”. Lo afferma, in una dichiarazione, il vicesegretario nazionale della Federazione nazionale della stampa, Carlo Parisi, segretario dell’Fnsi della Calabria. “Nell’esprimere ‘piena e convinta solidarietà ai giornalisti dell’Ora della Calabria, del Corriere della Calabria, della Gazzetta del Sud e a quanti vengono chiamati in causa da Gentile per aver riportato la notizia’, Carlo Parisi, auspica, ha detto in un comunicato, che ‘questa volta la magistratura faccia immediatamente luce su una vicenda sulla quale non possono essere tollerati ritardi e omissioni'”. “Stesso discorso – prosegue il comunicato – per quanto riguarda il suicidio di Alessandro Bozzo e le condizioni lavorative e retributive dei giornalisti de l’Ora della Calabria: ‘Se il sottosegretario Antonio Gentile – afferma ancora Parisi – ha elementi utili ai fini delle indagini si presenti in Procura e faccia dichiarazioni spontanee, come ha fatto il direttore de ‘l’Ora’, Luciano Regolo. In caso contrario, abbia rispetto per la memoria dei morti ed il lavoro dei tanti onesti giornalisti che, senza santi in paradiso, assicurano alla Calabria, tra mille difficoltà e pesanti condizionamenti, quell’informazione che qualcuno, a torto, vorrebbe censurare'”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE