Sei qui:  / Opinioni / Primavera sarda

Primavera sarda

 

Per chi come me ama la Sardegna, la vittoria di Pigliaru è una gran bella notizia.
Perché Cappellacci ha rischiato di svendere la bellezza della Sardegna e la dignità dei suoi abitanti a chi pensa che l’isola sia terra di conquista per miliardari.

Ora va subito ritirato il Piano Paesaggistico (sic!) Sardo (PPS) mettendo la bellezza al centro di un rilancio del lavoro e del futuro dell’Isola, con un piano di intelligente e sostenibile sviluppo del turismo e del manifatturiero di qualità.
Dispiace vedere l’assenza dei grillini in questo momento di riscatto, mentre fa piacere l’impegno dimostrato dalla scrittrice Murgia, purché ora non sparisca nel nulla. Buon lavoro, dunque, a Pigliaru con un consiglio non richiesto: dia priorità ai comportamenti piuttosto che alle dichiarazioni.
C’è fame di coerenza, onestà, chiarezza, dedizione, competenza.
C’è nausea per auto blu, privilegi, super-stipendi, bugie e politichese.
 Coraggio Presidente Pigliaru: oggi siamo tutti Sardi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE