Sei qui:  / Blog / Cosa accade in Italia – Safety Net Ossigeno – 1-6 feb 2014

Cosa accade in Italia – Safety Net Ossigeno – 1-6 feb 2014

 

Il primo di 48 rapporti settimanali realizzati col sostegno dell’Unione Europea e diffusi in undici paesi per promuovere una comune consapevolezza

Rapporti “Safety Net Ossigeno”offrono in estrema sintesi il quadro sintetico aggiornato delle più recenti intimidazioni subite da giornalisti italiani e operatori dell’informazione in Italia a causa del loro lavoro. Questi Rapporti documentamo il diffondersi di indebite interferenza sulla libertà di stampa, sulla circolazione delle opinioni e delle idee, sulla pubblicazione di informazioni di pubblico interesse.

È utile conoscerle e sapere cosa acacde di simile negli altri paesi, per promuovere in tutta Europa la consapevolezza di questi problemi. Tutti i media sono invitati a diffondere queste informazioni, riproducibili a titolo gratuito alla sola condizione di indicare esplicitamente la fonte “Ossigeno Safety Net Report” e il sito di provenienza.

Ossigeno per l’Informazione produce i Rapporti nell’ambito del progetto europeo “Safety Net for European Journalists. A transnational support network for media freedom in Italy and Southeast Europe” (Rete protettiva per i giornalisti europei. Una rete di sostegno transnazionale per la libertà dei media in Italia e Sud-Est Europa). Il progetto ha il sostegno dell’Unione Europea, si avvale della collaborazione di media partner di undici paesi europei ed è realizzato da Ossigeno per l’Informazione insieme all’Osservatorio sui Balcani e il Caucaso di Rovereto (Trento) e al SEEMO (South East Europe Media Organisation) di Vienna e si avvale della consulenza della professoressa Eugenia Siapera dell’Università di Dublino. Media partner sono già impegnati a diffondere questi Rapporti in undici paesi europei. Obiettivo del progetto è sensibilizzare una più ampia parte dell’opinione pubblica europea sui temi della libertà di stampa e di espressione.

Safety Net Ossigeno– Report settimanale 1 – 6 feb 2014 – Due intimidti al giorno dal 1 gennaio 2014

Nei primi 37 giorni del 2014 Ossigeno ha registrato in Italia 73 intimidazioni nei confronti di giornalisti, cineoperatori, blogger, scrittori. I dati rilevano un aumento del 100 per cento rispetto al 2012 e al 2013 durante i quali era stata registrata mediamente una intimidazione al giorno. Con gli ultimi episodi il contatore di Ossigeno che totalizza il numero dei giornalisti vittime di intimidazioni, minacce eo abusi dal 2006 a oggi, ha superato quota 1700. I dati provengono dal monitoraggio quotidiano svolto dall’Osservatorio attraverso la consultazione sistematica di fonti mediatiche e la raccolta, la verifica e la classificazione di segnalazioni provenienti dalle organizzazioni rappresentative dei giornalisti e le segnalazioni degli stessi giornalisti, che sono in aumento. Le intimidazioni comprendono minacce, danneggiamenti, insulti pubblici, denigrazioni, frequenti abusi del diritto di presentare querele per diffamazione, il ricorso a querele e citazioni per danni senza avere chiesto la pubblicazione di rettifiche o precisazioni a termini di legge.

I CASI DELLA SETTIMANA comprendono: il giornalista Giacomo di Girolamo citato in giudizio per 150 mila euro di danni dal sindaco di Marsala per articoli non graditi; la sentenza della Cassazione che ha assolto dopo sette anni l’editorialista Vittorio Feltri, querelato per diffamazione dal magistrato Henry John Woodcock per un un articolo del 2006 in cui il giornalista criticava la sua decisione di arrestare Vittorio Emanuele di Savoia, discendente della casa regnante in Italia fino al 1946, e ironizzava sul suo cognome inglese con modalità che la Corte ha giudicato villane ma non diffamatorie; il rinvio a giudizio per concorso in diffamazione di un utente di Facebook per aver espresso un “mi piace” a un commento postato da altri, considerato un gesto offensivo; un cronista sportivo aggredito da tre tifosi per i suoi articoli sulle vicende della squadra di calcio Parma.

Marsala.it: il direttore ancora querelato dal sindaco Adamo

Giacomo Di Girolamo nuovamente citato in giudizio. Chiesti 150 mila euro. Il commento dell’Avvocato Valerio Vartolo

Il sindaco di Marsala, Giulia Adamo, sostenuto da una maggioranza di centrosinistra ha citato in giudizio il direttore di Marsala.it e Rmc 101 Giacomo Di Girolamo, chiedendo a titolo di risarcimento ben 150 mila euro. Continua a leggere

Diffamazione. Vittorio Feltri assolto da accusa Woodcock

Il magistrato offeso da un articolo del 2006. Ma per la Cassazione si è trattato non di reato ma di “villania non sanzionabile”, di una “caduta di stile”

Vittorio Feltri, editorialista de il Giornale, è stato assolto dalla Corte di Cassazione dall’accusa di diffamazione ai danni del magistrato Henry John Woodcock. Continua a leggere

Diffamazione. A giudizio per un “mi piace” su internet

Un uomo di Parma sarà processato per aver approvato un commento su Facebook in una contesa tra due donne che avevano lavorato con lui ad un progetto

Un “mi piace”, un semplice clic ad un commento su Facebook, rischia di costare una condanna per concorso in diffamazione aggravata. Continua a leggere

Parma: cronista sportivo aggredito da tifosi all’autogrill

“Mi hanno preso per il giubbone, contestandomi alcuni articoli recenti”, denuncia Gabriele Majo, direttore di stadiotardini.it. “Non è la prima volta”

L’hanno visto, preso da parte e gli hanno messo le mani addosso, lamentandosi di certi articoli scritti di recente che a loro non erano piaciuti: tre tifosi del Parma, squadra di serie A, hanno aggredito così Gabriele Majo, giornalista professionista, direttore della testata online stadiotardini.it. Continua a leggere

QUESTO RAPPORTO è stato prodotto con il contributo dell’Unione Europea nell’ambito del progetto Safety Net. La responsabilità sui contenuti di questa pubblicazione è di Ossigeno per l’Informazione e non riflette in alcun modo l’opinione dell’Unione Europea. Il contenuto è rIproducibila a titolo gratuito indicando esplicitamente la fonte “Ossigeno Safety Net Report” e il link di provenienza.

RR/MF/ASP

Da ossigenoinformazione.it

– See more at: http://www.ossigenoinformazione.it/2014/02/cosa-accade-in-italia-safety-net-ossigeno-1-6-feb-2014-39749/#sthash.0qf0ezTS.dpuf

Il primo di 48 rapporti settimanali realizzati col sostegno dell’Unione Europea e diffusi in undici paesi per promuovere una comune consapevolezza

Rapporti “Safety Net Ossigeno”offrono in estrema sintesi il quadro sintetico aggiornato delle più recenti intimidazioni subite da giornalisti italiani e operatori dell’informazione in Italia a causa del loro lavoro. Questi Rapporti documentamo il diffondersi di indebite interferenza sulla libertà di stampa, sulla circolazione delle opinioni e delle idee, sulla pubblicazione di informazioni di pubblico interesse.

È utile conoscerle e sapere cosa acacde di simile negli altri paesi, per promuovere in tutta Europa la consapevolezza di questi problemi. Tutti i media sono invitati a diffondere queste informazioni, riproducibili a titolo gratuito alla sola condizione di indicare esplicitamente la fonte “Ossigeno Safety Net Report” e il sito di provenienza.

Ossigeno per l’Informazione produce i Rapporti nell’ambito del progetto europeo “Safety Net for European Journalists. A transnational support network for media freedom in Italy and Southeast Europe” (Rete protettiva per i giornalisti europei. Una rete di sostegno transnazionale per la libertà dei media in Italia e Sud-Est Europa). Il progetto ha il sostegno dell’Unione Europea, si avvale della collaborazione di media partner di undici paesi europei ed è realizzato da Ossigeno per l’Informazione insieme all’Osservatorio sui Balcani e il Caucaso di Rovereto (Trento) e al SEEMO (South East Europe Media Organisation) di Vienna e si avvale della consulenza della professoressa Eugenia Siapera dell’Università di Dublino. Media partner sono già impegnati a diffondere questi Rapporti in undici paesi europei. Obiettivo del progetto è sensibilizzare una più ampia parte dell’opinione pubblica europea sui temi della libertà di stampa e di espressione.

Safety Net Ossigeno– Report settimanale 1 – 6 feb 2014 – Due intimidti al giorno dal 1 gennaio 2014

Nei primi 37 giorni del 2014 Ossigeno ha registrato in Italia 73 intimidazioni nei confronti di giornalisti, cineoperatori, blogger, scrittori. I dati rilevano un aumento del 100 per cento rispetto al 2012 e al 2013 durante i quali era stata registrata mediamente una intimidazione al giorno. Con gli ultimi episodi il contatore di Ossigeno che totalizza il numero dei giornalisti vittime di intimidazioni, minacce eo abusi dal 2006 a oggi, ha superato quota 1700. I dati provengono dal monitoraggio quotidiano svolto dall’Osservatorio attraverso la consultazione sistematica di fonti mediatiche e la raccolta, la verifica e la classificazione di segnalazioni provenienti dalle organizzazioni rappresentative dei giornalisti e le segnalazioni degli stessi giornalisti, che sono in aumento. Le intimidazioni comprendono minacce, danneggiamenti, insulti pubblici, denigrazioni, frequenti abusi del diritto di presentare querele per diffamazione, il ricorso a querele e citazioni per danni senza avere chiesto la pubblicazione di rettifiche o precisazioni a termini di legge.

I CASI DELLA SETTIMANA comprendono: il giornalista Giacomo di Girolamo citato in giudizio per 150 mila euro di danni dal sindaco di Marsala per articoli non graditi; la sentenza della Cassazione che ha assolto dopo sette anni l’editorialista Vittorio Feltri, querelato per diffamazione dal magistrato Henry John Woodcock per un un articolo del 2006 in cui il giornalista criticava la sua decisione di arrestare Vittorio Emanuele di Savoia, discendente della casa regnante in Italia fino al 1946, e ironizzava sul suo cognome inglese con modalità che la Corte ha giudicato villane ma non diffamatorie; il rinvio a giudizio per concorso in diffamazione di un utente di Facebook per aver espresso un “mi piace” a un commento postato da altri, considerato un gesto offensivo; un cronista sportivo aggredito da tre tifosi per i suoi articoli sulle vicende della squadra di calcio Parma.

Marsala.it: il direttore ancora querelato dal sindaco Adamo

Giacomo Di Girolamo nuovamente citato in giudizio. Chiesti 150 mila euro. Il commento dell’Avvocato Valerio Vartolo

Il sindaco di Marsala, Giulia Adamo, sostenuto da una maggioranza di centrosinistra ha citato in giudizio il direttore di Marsala.it e Rmc 101 Giacomo Di Girolamo, chiedendo a titolo di risarcimento ben 150 mila euro. Continua a leggere

Diffamazione. Vittorio Feltri assolto da accusa Woodcock

Il magistrato offeso da un articolo del 2006. Ma per la Cassazione si è trattato non di reato ma di “villania non sanzionabile”, di una “caduta di stile”

Vittorio Feltri, editorialista de il Giornale, è stato assolto dalla Corte di Cassazione dall’accusa di diffamazione ai danni del magistrato Henry John Woodcock. Continua a leggere

Diffamazione. A giudizio per un “mi piace” su internet

Un uomo di Parma sarà processato per aver approvato un commento su Facebook in una contesa tra due donne che avevano lavorato con lui ad un progetto

Un “mi piace”, un semplice clic ad un commento su Facebook, rischia di costare una condanna per concorso in diffamazione aggravata. Continua a leggere

Parma: cronista sportivo aggredito da tifosi all’autogrill

“Mi hanno preso per il giubbone, contestandomi alcuni articoli recenti”, denuncia Gabriele Majo, direttore di stadiotardini.it. “Non è la prima volta”

L’hanno visto, preso da parte e gli hanno messo le mani addosso, lamentandosi di certi articoli scritti di recente che a loro non erano piaciuti: tre tifosi del Parma, squadra di serie A, hanno aggredito così Gabriele Majo, giornalista professionista, direttore della testata online stadiotardini.it. Continua a leggere

QUESTO RAPPORTO è stato prodotto con il contributo dell’Unione Europea nell’ambito del progetto Safety Net. La responsabilità sui contenuti di questa pubblicazione è di Ossigeno per l’Informazione e non riflette in alcun modo l’opinione dell’Unione Europea. Il contenuto è rIproducibila a titolo gratuito indicando esplicitamente la fonte “Ossigeno Safety Net Report” e il link di provenienza.

RR/MF/ASP

– See more at: http://www.ossigenoinformazione.it/2014/02/cosa-accade-in-italia-safety-net-ossigeno-1-6-feb-2014-39749/#sthash.0qf0ezTS.dpuf

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE