Sei qui:  / Appuntamenti & Eventi / Articoli / Informazione / Anna Maria Tarantola (presidente Rai): “Zavoli ci ha insegnato cosa sia la buona informazione”

Anna Maria Tarantola (presidente Rai): “Zavoli ci ha insegnato cosa sia la buona informazione”

 

La presidente della Rai Anna Maria Tarantola ha inviato al direttore di Articolo21 Stefano Corradino la seguente lettera in occasione del premio a Sergio Zavoli consegnato nel pomeriggio di venerdì 14 febbraio presso la sede Fnsi:
“Mi spiace davvero tanto non poter partecipare con voi alla presentazione del concorso “Una nuova carta d’identità per la Rai” riservata agli studenti delle scuole superiori e delle Università e alla consegna del Premio “Paolo Giuntella” a Sergio Zavoli. Me lo impediscono impegni precedentemente assunti e non rinviabili.
E’ felice circostanza questa che unisce oggi, nel salone della Federazione Nazionale della Stampa, il Presidente Zavoli e le giovani generazioni nel nome della Rai. Se, infatti, sono lontani i tempi in cui radio e televisione rappresentavano il principale strumento conoscitivo di massa, pure questa nostra era, l’era della comunicazione e della connessione, ha ancora bisogno di un Servizio Pubblico che sappia, con la sua autorevolezza, utilizzare tutte le piattaforme e i canali per educare, intrattenere e fornire informazioni complete e corrette ai cittadini e soprattutto sappia avvicinare i giovani.
Il problema della nostra società non è più avere le notizie, ne abbiamo tante, ma selezionarle e Rai può continuare a svolgere, in questo senso, una funzione importante, fornendo gli elementi utili per saper scegliere e saper interpretare. E’ una funzione irrinunciabile. I giovani sono oggi bombardati da notizie, ma quante sono vere? Quante utili alla convivenza civile? Quante aiutano a capire gli eventi, la società, i problemi? Sergio Zavoli ci ha insegnato cosa significa fare buona informazione, il rispetto delle culture di tutti, l’equilibrio, il vero pluralismo, non formale o numerico, ma che dà voce a tutti. Nell’orizzonte della Rai c’è un appuntamento importante, il rinnovo della concessione nel 2016. Ovviamente Rai auspica che lo Stato gliela rinnovi, e si sta impegnando per arrivare preparata a questa circostanza e meritare il rinnovo. Tutto il nostro operato è volto a rendere la Rai una Azienda più solida, più sana, più indipendente, tecnologicamente avanzata, capace di realizzare buoni programmi, chiaramente identificabili come prodotti di servizio Pubblico. Una Rai adeguata ai tempi che viviamo, saldamente ancorata ai valori fondanti, ma innovativa, ancora solido punto di riferimento della società italiana.
Abbiamo fatto importanti passi avanti in questa direzione, molto resta da fare, lo so, ma in coscienza credo di poter dire che siamo sulla buona strada. La lezione di Zavoli che, vorrei ricordare, è stato Presidente della Rai dal giugno 1980 a ottobre) 1986, ci può essere di guida.
Mi piace pensare che la Rai sia capace di saper essere, saper aggiornare e saper interpretare il motto della BBC “una nazione che sa parlare alla nazione”.
Auguri Presidente Zavoli e congratulazioni per il nuovo Premio, che si aggiunge ai tanti successi e ai riconoscimenti che hanno segnato la Sua vita professionale.
Buon lavoro a tutti”
Anna Maria Tarantola

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE