Sei qui:  / Appuntamenti & Eventi / Articoli / “Giornata della trasparenza”: Governo e Parlamento inseriscano il FOIA nella legge sull’Agenda digitale

“Giornata della trasparenza”: Governo e Parlamento inseriscano il FOIA nella legge sull’Agenda digitale

 

“E’ sempre più forte nella società italiana la domanda di trasparenza totale negli atti pubblici, acuita da ricorrenti episodi di corruzione, di spreco, di malversazione del denaro che stanno scavando un solco profondissimo  tra rappresentanti e rappresentati. A questa domanda prova a rispondere la “Giornata della trasparenza” lanciata dalla “Iniziativa  per l’adozione di un Freedom Of Informazion Act (FOIA) anche in Italia”, che si terrà domani 19 settembre a Roma, nel salone della Fnsi, a partire dalle 9,30. La “Giornata della trasparenza” è una proposta operativa  al governo e al parlamento perché inseriscano il principio della trasparenza – il FOIA appunto – nella legge sull’Agenda digitale che si vara in questi giorni. Così ogni atto delle pubbliche amministrazioni (dal governo ai Comuni, alle Regioni, agli Enti, alle istituzioni tutte) tornerà alla comunità e sarà conosciuto. Come peraltro prevedono specifiche norme della Comunità europea e leggi in vigore in 80 paesi democratici di tutto il mondo.

Tra gli altri relatori, il presidente emerito della Corte costituzionale, Valerio Onida, e i costituzionalisti Enzo Cheli e Stefano Passigli, diranno perché è così urgente colmare il vuoto che separa il nostro Paese dalle altre democrazie in materia di libertà di informazione e di costruzione dell’opinione pubblica. Parleranno molti esponenti dei new media, del giornalismo in trasformazione e dell’associazionismo. Giulio Anselmi, Presidente della Fieg e dell’Ansa, porterà il punto di vista degli editori. Maurice Frankel racconterà come ha realizzato in Gran Bretagna la campagna vincente per rafforzare il Foia. L’iniziativa ha l’appoggio di parlamentari di differenti aree politiche: saranno presenti Pietro Ichino, Guido Possa, Vincenzo Vita, Giuseppe Giulietti, Antonio Palmieri, Emilia De Biasi. Sul modo di introdurre subito il Foia nella normativa italiana si confronteranno tra gli altri l’avvocato dello Stato Giuseppe Fiengo, in contatto con il gruppo di lavoro dell’ “Iniziativa”, e Raffaello Sestini, dell’ufficio legislativo del ministro Passera.  Saranno presentate inoltre testimonianze  di giornalisti (da Maurizio Molinari a Massimo Gaggi) che attesteranno come il Foia sia stato essenziale per penetrare dentro misteri rilevanti della recente storia statunitense e italiana. I lavori del convegno potranno essere seguiti in diretta sul sito web della iniziativa (www.foia.it)”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE