Sei qui:  / News / Campus Giornalistico “Roberto Morrione”

Campus Giornalistico “Roberto Morrione”

 

Il Comune di Ovada ed il Centro per la Pace e la Nonviolenza “Rachel Corrie”, insieme  alla Provincia di Alessandria e alla Regione Piemonte, organizzano il primo Campus Giornalistico dedicato alla memoria di Roberto Morrione.
La scelta di intitolarlo al grande giornalista Rai scomparso nel 2011 è stata dettata dal fatto che egli era un professionista appassionato, un punto di riferimento per tutti i giornalisti e per i giovani con i quali, proprio ad Ovada, era già stato a contatto, avendo partecipato al seminario di educazione ai media del 2007; l’informazione, per Roberto, era il cuore della democrazia e, partendo da questo presupposto, il campus vuole ricordarlo.

L’evento si terrà ad Ovada (AL) dal 7 al 9 settembre 2012 e vedrà protagonisti ragazzi e ragazze delle Scuole Superiori di II Grado e Universitari provenienti da tutta Italia che si cimenteranno con il giornalismo d’inchiesta.
L’iniziativa, sotto l’egida del Premio Testimone di Pace, mira a fornire ai giovani i mezzi per leggere un evento, una situazione, una questione sociale,  con cognizione di causa, vedere il fatto per quello che è; avere una visione aperta cercando di capire al di là della parole il significato, leggendo e comprendendo così la società in cui viviamo.

Giovani consapevoli, che vogliono andare oltre le apparenze. In una società dove si viene bombardati da una marea di stimoli, la maggior parte falsi e inutili, talvolta devianti, saper “leggere ed interpretare” i fatti rappresenta la nostra, forse unica, scialuppa di salvataggio.
I partecipanti avranno l’opportunità d’incontrare ed ascoltare  giornalisti di primissimo piano quali: Luciano Scalettari, inviato speciale di Famiglia Cristiana, consulente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul delitto Alpi-Hrovatin, dal marzo 2004 all’8 febbraio 2005, quando si è dimesso dall’incarico. Si occupa in particolare di Africa, temi d’attualità sociale e di giornalismo d’inchiesta; Loris Mazzetti, giornalista rai,  regista di numerosi programmi televisivi tra cui Il Fatto di Enzo Biagi. Attualmente è capostruttura di Rai 3 a Milano e responsabile di vari programmi come Che tempo che fa.  Nel 2010 realizza per Rai 3 la trasmissione in 4 puntate Vieni via con me presentata da Fabio Fazio e Roberto Saviano; il giornalista ed autore radiofonico Andrea Di Stefano,  direttore del mensile di finanza etica e economia sociale e sostenibilità Valori, collabora con Rainews 24, Repubblica e l’Agenzia Giornali Locali del Gruppo Espresso. Con Gianmarco Bachi conduce su Popolare Network “Il giorno delle Locuste”, settimanale di approfondimento sulla finanza e l’economia.

Significativa sarà anche la giornata di Domenica 9 settembre in cui i ragazzi affronteranno il tema: “Antifascismo e Antimafia – La Resistenza come Impegno Civile, Partecipazione e Difesa dei Principi Costituzionali” con la conduzione dei  ragazzi della Rivista Indipendente “Il Clandestino” di Modica rappresentanti di un’originale esperienza giornalistica in un territorio non facile, come quello siciliano nonché esempio di stampa libera gestita da giovani.

Altri promotori del progetto sono: Articolo 21, Liberainformazione, Associazione Memoria della Benedicta, Rivista “Il Clandestino”, Libera e UO’nderful – Associazione di Promozione Culturale e Turistica.
Per l’iscrizione i ragazzi potranno trovare informazioni sul sito della Provincia e di Testimone di Pace.

INFO
website: www.testimonedipace.org
mail: info@testimonedipace.org – ufficiostampa@testimonedipace.org

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE